Cilento. Da chi comprare il pesce fresco ogni giorno a Casal Velino Marina

I pescatori del porto di Casal Velino Marina, in Cilento, sono rimasti circa una ventina. Lasciano le reti al calar del sole, le riprendono all’alba, poi arrivano al porto con il pescato della notte e con un sorriso quasi sempre un po’ discreto.

Se siamo abituati a pescivendoli spesso sguaiati che al mercato urlano, ben altra cosa è la voce dei pescatori: bassa, rispettosa, quasi sommessa, come se tra le corde vocali avessero le onde del mare.

Sono in molti a svegliarsi presto per andar loro incontro, non solo privati e turisti di passaggio, ma anche ristoratori, come Franca Feola, tra le 20 donne meravigliose che hanno cambiato questa terra.

Tra i suoi pescatori di fiducia c’è Roberto Penza, grande amico di suo padre, anch’egli pescatore, perché “prima qui erano tutti pescatori”. Roberto, insieme alla moglie Barbara, ha anche una piccola azienda di trasformazione, proprio sul porto, Cilento Mediterranea Sea & Food, dove il suo pescato può diventare una colazione salata da consumare sul posto, come ad esempio alici e vino. Oppure prodotti ittici da portare direttamente a casa.

In questo periodo, se vi trovate da queste parti, il pesce che potrete trovare alla mattina potrebbe essere una seppia, un’orata, o forse alici e sgombri, oppure perché no, barracuda!

Badate bene che siamo nella terra eletta per la Dieta Mediterranea, espressione che il nutrizionista Ancel Keys coniò proprio da queste parti, vivendo a contatto con i pescatori di Casalvelino, Acciaroli e Pioppi; tema a cui sappiamo era molto sensibile anche il sindaco Angelo Vassallo, noto appunto come il “sindaco pescatore”, che riuscì a far diventare la Dieta Mediterranea Patrimonio immateriale dell’Unesco.

Oggi il più grande problema che si trovano a dover affrontare questi piccoli pescatori è quello delle grandi imbarcazioni che hanno sia i mezzi che la possibilità di prendere in una notte quello che loro prendono in giorni e giorni.

La situazione si è aggravata ancor più di recente con il decreto sulla pesca dei tonni rossi, che comporta dai 4 ai 50 mila euro di multa. O la stangata, ora per fortuna in parte quasi risolta, sulle reti per la pesca alle alici, la cosiddetta menaica.

E pensare che gliene basterebbe uno di tonno a settimana per vivere, anche perché di più la piccola pesca non potrebbe fare. “Il grande mangia sempre il piccolo, come in mare”, dice Roberto, “ma il pescatore è una passione, se ce l’hai non puoi smettere, perché senti come un’adrenalina dentro che ti fa emozionare ogni volta che peschi, indipendentemente da quello che sarà poi il guadagno”.

Infatti vivono in media con 40 € al giorno, quando va male anche 10. Eppure loro continuano così, tutte le mattine con la stessa grinta e lo stesso sorriso sommesso; proprio come Roberto, che ogni giorno è lì, sul porto, ora anche per gite o escursioni in barca. C’è forse qualcuno che conosce il mare meglio di un pescatore?

Cilento Mediterranea Sea & Food. Casalvelino Marina (Salerno). Tel. +39 334 7125263




- venerdì, 19 maggio 2017 | ore 11:33

Un commento su “Cilento. Da chi comprare il pesce fresco ogni giorno a Casal Velino Marina

  1. IL PESCATORE

    Il pescatore ha misurati
    I movimenti.
    Il pescatore è affamato
    di orizzonti.
    Il pescatore odia i delfini
    perché gli saccheggiano le reti.
    Il pescatore ama i delfini,
    Perché assapora la loro libertà
    e si nutre delle loro acrobazie.
    I delfini sono intelligenti
    Ma il pescatore non conosce
    Il loro linguaggio antico.
    La polvere sottile del tempo
    ha oscurato i ricordi .
    Il pescatore è taciturno
    Ma quando è in alto mare
    Sa parlare con gli astri,
    col sole al mattino
    e di notte con la luna piena.
    Il pescatore sente dalle viscere del mare,
    Nella bufera
    suonare le campane a morto.
    Ogni rintocco è stimolo di vita.
    Il pescatore sente, dal profondo
    Le campane suonare a festa
    ad alimentare la sua filosofia.
    Il pescatore
    Mantiene viva
    L’enciclopedia della specie
    E ne custodisce le tradizioni.
    Il pescatore è un volontario del mare
    E Il cielo gli tiene
    la mano sulla fronte
    quando scotta di febbre d’amore.
    (Giancarlo Vigorito)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.