Chi ha vinto lo Strega 2017, premio dedicato alla mixology

Come spesso accade quando in un premio c’è il voto della giuria popolare e il voto della giuria tecnica, i risultati sono differenti.

Puntuale, è accaduto anche con la terza edizione del Premio Strega Mixology, brand extension di uno dei premi letterari più famosi.

La giuria tecnica composta da Salvatore Calabrese, mixologist di fama mondiale, Leonardo Leuci, bartender e owner del Jerry Thomas Speakeasy di Roma, Fulvio Piccinino, profondo conoscitore della storia del bere miscelato,  Gennaro Esposito, due stelle Michelin a La Torre del Saracino e Salvatore De Riso dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, affiancati da giornalisti del food e beverage ha assegnato il premio a Matteo Rebuffo del The Mad Dog Social Club di Torino che si è aggiudicato anche il “Premio Giuria del Gusto”, avendo ottenuto il punteggio più alto dal totale dei voti di Sal De Riso e di Gennaro Esposito.

Il suo Corpse Reviver#0824 si è distinto nel raggiungimento dei tre parametri di valutazione: gusto e bilanciamento, valorizzazione del Liquore Strega e capacità di interpretare il gusto del “nuovo classico italiano” della miscelazione. Sarà lui, dunque, a volare a Berlino, quando dal 10 al 12 ottobre, in occasione del Bar Convent Berlin, parteciperà, in qualità di barman nello stand di Strega Alberti, a questo prestigioso concorso.

Il premio assegnato dalla Giuria Popolare, composta da circa 200 ospiti votanti, è andato a Silvia Piccinato, del Dogma Lounge Bar di Campo Darsego, in provincia di Padova, che ha proposto Angela Luce.

L’incertezza, ascoltando la sala, era proprio tra i due cocktail: più complesso quello di Rebuffo, più immediato e “piacione” quello di Piccinato.

Non resta che proporvi la mia personale classifica degli assaggi con il cocktail di Silvia Piccinato in evidenza perché ha meglio interpretato la presenza dell’ingrediente Strega e ha combinato elementi di fresca fattura.

1. Silvia Piccinato, Angela Luce
(Dogma Lounge Bar, Campo Darsego)

2. Matteo Rebuffo, Corpse Reviver #0824
(The Mad Dog Social Club, Torino)

3. Marco Macelloni, Un po’ di Strega
(Franklin 33, Lucca)

4. Federico Ercolino, Strega 75
(Seymour’s Parlour, Londra)

5. Matteo Schianchi, Lo Stregone
(Ivy, Reggio Emilia)

6. Sossio Del Prete, Italian Dandy
(Festina, Aversa)

7. Daniele Cancellara, Freyia
(Rasputin, Firenze)

8. Erica Rossi, Be Italian Be Sweet
(Box Caffè, Padova)

Tutti i cocktail si possono assaggiare nei locali degli 8 finalisti.

E questi sono gli ingredienti.




- martedì, 13 giugno 2017 | ore 13:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.