Tenerità vince la classifica dei 24 migliori panettoni artigianali grazie alla mela annurca

Re Panettone a Napoli ha stilato una classifica dei migliori panettoni artigianali presentati al Parker’s.

Ecco la classifica con il primo che sopravanza il secondo di un solo punto.

  1. Tenerità. Mela annurca, noci caramellate, cannella
  2. Pizzeria Farina del mio sacco. Noci e fichi di Carmignano al vin santo
  3. Il Forno Sammarco. Il piccione cioè il volo in diverse regioni
  4. I fornai Ricci. Caramello nocciola caffè
  5. Pasticceria Lombardi. Panettone sacher cioccolato
    ex aequo con Pasticceria Varriale. Profumi di Amalfi

Il Miglior Panettone Innovativo di RePanettone Napoli 2017 è dunque di Caserta. Vince il territorio con il lievitato della giovanissima Angela Padovano, 24 anni, pasticciera di Tenerità: mela annurca Igp, noci caramellate e cannella.

La giuria presieduta da Antonio Tubelli, cuoco e storico della cucina, ha valutato alla cieca le creazioni dei 24 pasticcieri presenti alla kermesse in corso al Grand hotel Parker’s fino a domani.

Secondo classificato Giovanni Saviozzi della pizzeria Farina del mio Sacco di Cascina (Pisa) che, da pizzaiolo, ha presentato un panettone cotto nel forno a legna con noci e fichi di Carmignano al Vinsanto

Terzo classificato, Antonio Cera di Forno Sammarco da San Marco in Lamis (Foggia) che si è distinto per un Panettone con barbabietola rossa, timo selvatico e pepe bianco.

La terza edizione di RePanettone Napoli, la storica kermesse italiana dedicata al Panettone artigianale di alta qualità, nata da un’idea di Stanislao Porzio, mette in esposizione, degustazione e vendita le creazioni di 24 pasticcieri provenienti da diverse regioni italiane. Tutti i panettoni presenti a RePanettone sono rigorosamente artigianali, realizzati senza ingredienti che ne prolunghino artificialmente la vita (i conservanti e i mono- e digliceridi utilizzati dall’industria), né semilavorati che ne facilitino la produzione artigianale, omogeneizzandone i sapori (lieviti disidratati e mix).

Le novità di questa terza edizione partenopea vanno nella direzione degli approfondimenti: dalle tecniche di preparazione all’abbinamento panettone-vino. Nella Sala Ferdinando dell’hotel è allestita una postazione con i forni del nostro sponsor Moretti Forni per le Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune ricette della pasticceria lievitata. Alla postazione si alterneranno alcuni pasticcieri in sessioni di circa 45 minuti per mostrare al pubblico tecniche di impastamento e cottura, piccoli segreti del mestiere e ricette.




- sabato, 2 dicembre 2017 | ore 13:24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.