Siamo, anche se non proprio meteorologicamente, in primavera – e anche quest’anno Italia Squisita, ovvero “Il network dell’alta cucina italiana”, propone la sua festa benefica, che quest’anno si chiama La Meglio Gioventù. Una serie di chef (una trentina) che cucina per il pubblico (siete ancora in tempo: prenotatevi a questo link) per uno scopo nobile e generoso, aiutare la Fondazione Bertini, la cui sede di via Caroli ospiterà l’evento (l’11 giugno sera, dalle 19.30), ad aiutare le persone con disagi psichici ad inserirsi nel mondo del lavoro, attraverso un progetto che si chiama Job Stations, basato sul concetto di lavoro a distanza.

Le Job Stations sono i centri di smart working per la disabilità psichica fondati sul principio del lavoro a distanza. Le Job Stations sono luoghi accoglienti dove persone con disabilità di origine psichica possono lavorare in serenità, con il supporto di tutor esperti; gli spazi sono fisicamente separati dalla sede dell’azienda, ma i lavoratori ospitati sono in continuo contatto con i colleghi attraverso gli strumenti tecnologici. Nella consapevolezza che un ambiente di lavoro accogliente e inclusivo permette alle persone di esprimere al meglio il proprio talento e le proprie competenze

La “Meglio Gioventù” del titolo è davvero quanto c’è di meglio nel campo della ristorazione italiana (come del resto in tutte le feste organizzate da ItaliaSquisita: qui sopra la foto dell’ultimo Spezial Party organizzato a Roma): cuochi pizzaioli pasticceri e mixologist hanno risposto compatti all’appello. Caratteristiche comuni, la gioventù, e un percorso assolutamente interessante, che li ha visti passare dalle cucine di famiglia agli stellati in giro per il mondo, dalle cucine etniche alle glorie catodiche.

Si entra, e si inizia l’esplorazione fra i tavoli, scegliendo cosa assaggiare e in che ordine. destreggiandosi fra gente camerieri cuochi e piatti volanti. Un sacco di proposte, un’occasione per assaggiare qualcosa di insolito o di originale o tutt’e due – come il ri-pensamento della cassata siciliana di Beppe Allegretta, di cui vi abbiamo dato la ricetta. Divertente.

I Cuochi

  1. Federico Beretta di “Feel” a Como
    Gnocchi di Parmigiano Reggiano, zucchine gialle e aglio
  2. Francesco Brutto di “Undicesimo Vineria” a Treviso
    Seppie di Porto Santo Spirito, daikon, camomilla e aglio nero
  3. Alberto Buratti di “Koinè” a Legnano (MI)
    Manzo alla California
  4. Luca Catalfamo di “Casa Ramen” a Milano
    Dumpling di maiale al doppio wasabi
  5. Federico Comi [foto] di “Spazio Gallura” a Milano
    Cappuccio di malanzana nera, capperi, miele d’acacia e basil cress
  6. Roberto Conti di “Il Ristorante Trussardi alla Scala” a Milano
    Parmigiano, lampone, caviale e dragoncello
  7. Federico D’Amato di “Caffè Arti e Mestieri” a Reggio Emilia
    Trippa di crosta di Parmigiano Reggiano uovo croccante e Insalata di pasta con Pasta del Maestro
  8. Matteo Ferrario di “Terrazza Triennale” a Milano
    Fagottelli liquidi cacio&pepe, tartare di gambero rosso di Mazara del Vallo ed erba limoncina candita con Frantoio Sant’Agata d’Oneglia
  9. Edoardo Fumagalli di “La locanda del notaio” a Pellio d’Intelvi (CO)
    Morchelle e bue grasso con Lomo Iberico 5J
  10. Roberta Lamberti di “La Polpetteria” On the road
    “La fish&chips” polpetta di baccalà mantecato con chips di patate
  11. Andrea Larossa di “Larossa” ad Alba (CN)
    Vecchia latteria con Parmigiano Reggiano
  12. Andrea Leali di “Casa Leali” a Puegnago sul Garda (BS)
    Animelle alla milanese
  13. Antonio Lebano di “Terrazza Gallia” a Milano
    Ravioli al dentice
  14. Filippo Mariani di “28 posti” a Milano
    Paccheri alla procidana con Pasta del Maestro
  15. Guglielmo Paolucci di “Gong” a Milano
    Il salmone controcorrente con shiso cress e vene cress
  16. Davide Puleio di “L’Alchimia” a Milano
    Finti straccetti di “manzo”, peperoni, crema di rucola con Frantoio Sant’Agata d’Oneglia
  17. Iwai Takeshi di “Ada e Augusto” a Gazzano (MI)
    Carne battuta, panzanella, pistacchio e stracciatella

I Pizzaioli

  1. Ciro Oliva di “Pizzeria Concettina ai Tre Santi” a Napoli
    Sognando la Sicilia
  2. Luca Pezzetta
    Le perle ai porci

Pizze realizzate in collaborazione con Mulino Caputo e Casa Marrazzo

I Pasticceri

  1. Beppe Allegretta di “Unico Milano” a Milano
    Pensando a una cassata
  2. Giulia Cerboneschi [foto] di “Creazioni Caffè” a Manerba del Garda (BS)
    Freschezza d’estate
  3. Giorgia di Bono di “La Pâtisserie des Rêves” a Milano
    Tarte au citron
  4. Chiara Pavan di “Venissa” a Venezia
    Aftereight chinato
  5. Elisa Sommariva di “Savini Ristorante” a Milano
    Pink Lady

Dolci in collaborazione con Valrhona

I Mixologist

  1. Valeria Mosca forager e chef di Wood*Ing Lab
    Fake Litchi
  2. Franco Tucci Ponti
    Grape balls of fire

In collaborazione con Grappa Segnana e Rivo Gin

Ci saranno anche degustazioni particolari di pane e olio (e…) con il Forno Sammarco e il Frantoio Sant’Agata d’Oneglia, e di birre Baladin, e poi Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC Secco e Pignoletto DOC 2016, e acqua Surgiva – giusto per citare qualche sponsor, il cui contributo alla serata è senza dubbio fondamentale (ci sono anche Selecta, Koppert Kress, Parmigiano Reggiano, La Pasta del Maestro, Rivo, Manicardi).

La meglio Gioventù. Festa di primavera di Italia Squisita. Lunedì 11 giugno 2018 a partire dalle 19.30.
Fondazione Bertini Onlus. Via Luigi Caroli, 12. Milano.

Contributo minimo 35 €.

[Immagini: Italia Squisita]