Se pensate che Lisbona significhi solo azulejos, tram e ovviamente baccalà, vi sbagliate.

La capitale del Portogallo è da girare in lungo e in largo a piedi e sui tram, ma anche da gustare grazie ai numerosi tascas (piccoli locali con la cucina tradizionale che spesso ospitano i cantanti di fado) e alle tipiche trattorie nei quartieri  più vecchi come Alfama e Graça.

E poi ci sono i ristoranti moderni e i ristoranti stellati che offrono una cucina ricercata e all’avanguardia, ma rispettosa delle tradizioni e delle materie prime locali.

Lisbona, costruita  come Roma sui 7 colli, è una città ricca di fascino, che vive tra l’antico dei palazzi in stile manuelino e il moderno, di cui il simbolo è lo spettacolare Ponte sospeso intitolato 25 Aprile.

Orsù, prendete il taccuino e segnate gli indirizzi per godervi il meglio di Lisbona e costruire la vostra mappa del gusto. Baccalà e Pastel de Belem vi attendono.

1. Santo André

E’ un localino tra Graça e Alfama, più bettola che un ristorante. L’atmosfera è molto familiare e semplice, cucina di tradizione, con in carta gli immancabili baccalà e sardine.

Ma qui si trovano anche le lumache. Le piccole sono preparate al sugo con alloro e cipolla, le grandi sono grigliate sui padellini con il sale grosso, che poi vengono servite con una salsa di burro e limone.

Prezzo: 20 € a persona, senza vino.

Santo André. Costa do Castelo 91. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 21 886 1271  

2. Casa de Linhares

Antica residenza di una famiglia nobiliare, ora locale storico con tanti premi per la cucina contemporanea, è considerato uno dei ristoranti migliori di Lisbona, ed è segnalato anche dalla guida Michelin.

Tutte le sere al ristorante c’è uno spettacolo di fado, un genere musicale popolare tipicamente portoghese, dichiarato nel 2011 patrimonio culturale dell’Unesco.

Se si mangia à la carte, c’è da aggiungere il costo dello spettacolo, 15 €, altrimenti è incluso nel menu degustazione, tra cui c’è anche il famoso panino con la bistecca che solitamente si serve a fine pasto (ma prima del dolce!)

Menu degustazione: 65 € a persona, senza vino.

Casa de Linhares. Beco dos Armazéns do Linho 2. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 910 188 118

3. Carvoeiro

E’ un ristorante che si trova su una delle curve dove transitano i tram tra Alfama e Graça, due quartieri antichi dalle stradine strette e salite. Cucina tipica portoghese, menu solo il lingua locale.

Da gustare le portate a base di baccalà: pasteis de bacalhau o anche bacalhau à Braz, un piatto unico fatto con baccalà, patate, uova e cipolle. Delizioso. Non dimenticate di ordinare il vinho verde, ovvero il vino giovane e fresco. I tavolini vicino alla finestra hanno l’accompagnamento dei tanti tram che passano incessantemente.

Prezzo: 25 € a persona senza vino.

Carvoeiro. Calçada de São Vicente 70. Lisboa, Portogallo. Tel. +351 21 886 4275

4. Doc Cod

Vicino al Ponte 25 Aprile c’è una zona riqualificata che si chiama Docas. Qui, dove  c’erano i magazzini per lo stoccaggio delle merci, ora ci sono locali alla moda, ristoranti, negozi e discoteche.

Vecchi magazzini di mattoncini rossi si affacciano sul porticciolo, dove si respira aria fresca. Ovviamente, la gran parte dell’offerta riguarda il pesce, ma non mancano pizzerie o un ristorante come Doc Cod con brace, dove mangiare sia carne che pesce. Ottima la carne, buonissimo il baccalà arrostito. Niente male la scelta dei vini.

Prezzo: 30 € a persona, senza vino.

Doc Cod . Doca de Santo Amaro, armazém 16. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 21 395 1548

5. A cozinha da Felicidade Mercado da Ribeira (Time Out Market)

Un luogo da non perdere a Lisbona è il Mercado da Ribeira. Non è solo un mercato agroalimentare, ma soprattutto un enorme spazio dove mangiare. C’è l’imbarazzo della scelta: crudo, cotto, pesce, carne, hamburger, gelati, pasticcerie e botteghe di alcuni chef famosi. La filosofia, per fare un paragone nostrano, è quella del Mercato Centrale di Roma o di Firenze, ma c’è molto molto di più.

Ho scelto un banco laterale, dove poter sedere davanti alla cucina per osservare quello che accade ai fornelli. Pochi piatti, cose semplici, ma molto gustose, come il controfiletto alla portoghese con uovo e prosciutto o le bruschette con peperoni e sardine.

Prezzo: 20 € a persona, senza vino.

A cozinha da Felicidade Mercado da Ribeira. Praça Dom Luís i 44. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 965 375 972

6. Cais ao Mar

A Lisbona ci sono molti ristoranti di pesce, sofisticati e più alla mano, ma questa tavola è una vera chicca. Tanti, tantissimi frutti di mare in vetrina, un enorme acquario per ostriche, astici e aragoste.

Il piatto simbolo del locale, Super Nova,  è un tagliere enorme per 2-3 persone (direi, solo per due se sono golosi), che contiene astice, granchi, granseola, mazzancolle, scampi, lumache di mare, percebes, tutti cotti, e una scodella con i gamberi all’aglio nell’olio bollente. Da orgasmo. In questo locale si produce anche la birra, ma niente è meglio di un fresco vinho verde o una bollicine Metodo Classico, ovviamente, portoghese.

Questo fantastico plateau costa 75 €.

Cais ao Mar. R. Bernardino Costa 42. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 21 342 1669

7. Casa Portuguesa do Pastel de bacalhau

Se passeggiate per Lisbona, prima o poi troverete un locale dall’aria antica che fa soltanto pasteis de bacalhau, ma con una particolarità: un cuore filante di formaggio di pecora Serra da Estrela. Le frittelle sono grandi come una patata media e sono buonissime.

Dietro il vetro c’è un piccolo laboratorio e una ragazza sorridente che forma le quenelle di baccalà con i due grossi cucchiai. Il dubbio è quando aggiungono il formaggio? Nell’impasto non c’è, e durante la lavorazione la ragazza non inserisce niente nelle quenelle. Mistero?

1 pastel de bacalhau costa 4 €.

Casa Portuguesa do Pastel de bacalhau. R. Augusta 106. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 916 486 888

8. Antiga Confeitaria de Belém

In tutto il Portogallo questo pasticcino di pasta sfogliata molto croccante, simile a quella delle sfogliatelle napoletane, e crema di latte, è noto come Pastel de nata, ma quello autentico si chiama Pastel de Belem.

I pasticcini si producono dal 1837 nell’Antiga Confeitaria de Belém, nell’omonimo quartiere di Lisbona, dove si sfornano giornalmente circa 20.000 pezzi. La ricetta originale è tuttora segreta, ma potete provare a dare un’occhiata alle ricette che girano su internet.

1 Pastel de Belem costa 1,10 €.

Antiga Confeitaria de Belém. Rua de Belém nº 84 a 92. Lisboa, Portugal .  Tel. +351 21 363 74 23

9. Mercearia Pérola Do Arsenal Lda

Anticamente Rua do Arsenal era dedita al commercio di baccalà, ed era piena di attività commerciali. Adesso sono rimasti pochi negozi, ma molto caratteristici, dove comprare il baccalà e portarselo a casa, impacchettato nella carta con un fiocchetto di spago.

Ci sono anche numerose scatolette di latta, dipinte a mano e non, con le sardine, acciughe e altri pesci conservati sottolio, perfette come souvenir.

Da 9,95 € il baccalà, da 2,30 € una scatoletta di sardine.

Mercearia Pérola Do Arsenal Lda. Rua do Arsenal 94.  Lisboa, Portogallo. Tel. +351 21 342 7938

10. Museo da Cerveja

E’ un luogo per gli amanti della birra. Al piano superiore c’è un museo con tanti attrezzi nuovi e antichi che servono per produrre la birra e dopo la visita vi aspetta anche la degustazione. Sotto c’è un’ampia sala, molto bella, dedicata alla ristorazione. C’è anche una discreta lista di vini, in bottiglia e alla mescita, e qui si può gustare anche quel famoso pastel de bacalhau di Casa Portuguesa.

Ingresso al museo con la degustazione di birra 5 €.

Museo da Cerveja. Terreiro do Paço – Ala Nascente nº 62 a 65. Lisboa, Portogallo. Tel.  +351 21 098 7656