Il tre stelle Michelin Da Vittorio apre un ristorante a Shanghai

Ristoranti

Il nome di Brusaporto, 6.000 abitanti a una decina di chilometri da Bergamo, è famoso nell’Italia gourmet per il ristorante Da Vittorio, tre stelle Michelin.

E da Brusaporto Da Vittorio è partito alla conquista del mondo: dopo un primo passo, l’apertura a St Moritz presso il Carlton Hotel (e una stella), ecco il secondo passo, molto più lungo: Shanghai. Cina.

Diceva Enrico Cerea, uno dei fratelli che gestiscono l’impresa dopo la morte del padre Vittorio, nel 2005, che un ristorante all’estero è sempre stato “un sogno nel cassetto”. Ma, a quanto scrive Pambianco Food&Wine, il cassetto è già aperto.

L’apertura dovrebbe avvenire in primavera. La squadra che a marzo partirà per Shanghai sta operando da tempo nelle cucine di Brusaporto che restano il punto di riferimento per la formazione del personale impiegato nelle nostre molte attività. Tutto questo è fattibile perché siamo una grande famiglia e qualcuno di noi è sempre presente all’interno della struttura.

Si parla già da tempo di espansione all’estero del gruppo, che può vantare 18 milioni di € di fatturato nel 2017, facendo dei fratelli Cerea i cuochi-imprenditori più ricchi (cioè con il maggior fatturato) d’Italia, seguiti dai fratelli Alajmo.

L’anno scorso, si è parlato di un loro ristorante a Macao, all’interno dell’albergo Palazzo Versace, peraltro tuttora in costruzione.

La forza che guida l’impero – possiamo dirlo – dei fratelli Cerea è sicuramente il gruppo, la famiglia, che si è creata nel corso degli anni, con l’allargamento del ristorante creato da papà Vittorio e mamma Bruna. Famiglia che vede i cinque fratelli impegnati nei vari rami del gruppo: Enrico e Roberto sono entrambi chef, Francesco si occupa della cantina e del catering, Rossella è responsabile dell’ospitalità nel Ristorante e nella Dimora (l’albergo annesso al ristorante), mentre Barbara dirige Cavour 1880, il caffè pasticceria di Bergamo Alta.

Ma famiglia è anche i 180 dipendenti, e gli interinali che sono anch’essi quasi “fissi”. Infatti, dice Enrico, “Garantiamo loro un adeguato numero di giornate l’anno. e pur essendo esterni, riusciamo a tenerli legati a noi”.

Intanto, si sta avvicinando l’apertura di Da Vittorio Shanghai. E si accettano scommesse su quando potrebbe arrivare la prima stella.

[Link: Pambianco Food&Wine; Immagini: Da Vittorio]




Di Emanuele Bonati

Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.