Amate la carbonara ma siete vegetariani e non sapete come risolvere il problema del guanciale?

La maggior parte delle ricette di carbonara alternativa prevede l’uso delle zucchine, ma non mi ha mai convinto troppo.

Sì, viene un buon piatto di pasta, ma anche solo cromaticamente non ci siamo del tutto. Senza parlare della consistenza delle zucchine, che per quanto si vogliano mantenere croccanti, tendono a eccedere in cremosità e morbidezza.

Interessante anche l’alternativa con i carciofi, ma anche qui manca quella punta di dolcezza che è tipica del guanciale.

Una soluzione brillante l’ha proposta la sous chef del Maritozzo di Roma, Maria Luisa Nappi, che ha sostituito il guanciale con il peperone rosso. Tagliato a tocchettini, rosolato e trattato come se fosse guanciale non solo funziona cromaticamente, ma mantiene anche una consistenza assimilabile (certo, non sa di guanciale… e la ricetta originale la trovate qui)

La ricetta della carbonara vegetariana al peperone rosso

Ingredienti per 4 persone

480/500 g di spaghetti o tonnarelli (rigorosamente fatti in casa)
8 tuorli d’uovo
2 peperoni rossi tagliati a cubetti
300 g di pecorino romano grattugiato
Sale e pepe q.b.

Procedimento

Portare ad ebollizione l’acqua e salarla.

Nel mentre scaldare una padella con un po’ d’olio extraver e adagiarvi i cubetti di peperone.
quando risultano cotti ma ancora croccanti abbassare la fiamma e aggiungere un po’ d’acqua di cottura della pasta. La consistenza deve rimanere croccante

Mettere i tuorli d’uova in una boule, iniziare a mischiarle con il pepe macinato fresco e il pecorino romano.

Girare energicamente mettendo la boule sull’acqua in ebollizione, in modo da fare un bagnomaria e pastorizzare le uova.

Nel frattempo cuocere gli spaghetti nell’acqua salata e scolarli al dente.

Mantecare la pasta, spegnere il fuoco e versare nella padella il composto di uova e pecorino. Amalgamare per bene il tutto e, se necessario, aiutarsi con l’acqua di cottura per raggiungere la consistenza cremosa.

Finire il piatto con i cubotti di peperone rosolati, pecorino a piacimento e pepe macinato.

Ora non avete scuse: onnivori o vegetariani avete la vostra carbonara perfetta. Insomma, suonerà anche come un’eresia per i puristi del suino, ma la cacio e ova può raggiungere i palati che rifiutano il consumo della carne, e anche con soddisfazione aggiungerei.

Il Maritozzo Rosso, Vicolo del Cedro 26. Roma. Tel +39 06 5817363

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui