Obiettivo 500 metri di pizza per conquistare il record della pizza più lunga del mondo. E poi il contest aperto sui social che permetterà al pubblico di scegliere due pizzerie che saranno presenti sul lungomare durante il Napoli Pizza Village dal 13 al 22 settembre 2019.

Sono le due novità dell’edizione 2019 della manifestazione che ogni anno ospita il Campionato Mondiale del Pizzaiuolo Trofeo Caputo e attira migliaia di persone.

Trenta sono i pizzaioli napoletani si preparano per andare a Bologna, il 27 luglio, e realizzare la “Pizza da Guinness” arrivando a 500 metri.

L’appuntamento, che si svolgerà nel Parco del Cibo del capoluogo emiliano, è stato organizzato da FICO Eataly World di Bologna e Napoli Pizza Village, con la collaborazione di alcuni prestigiosi partner tra i quali Mulino Caputo, leader mondiale nella produzione di farina per pizzerie, e Rossopomodoro, il gruppo napoletano che gestisce anche la pizzeria di FICO.

La nuova impresa gastronomica mira a realizzare la super pizza con le ricette caratteristiche di tutte le regioni per celebrare la biodiversità del nostro Paese, la passione e la ricerca degli ingredienti, con una pizza che unisca tutta la Penisola.

A partire dagli ingredienti di base – la farina del Mulino Caputo e il Fiordilatte di Napoli del nuovo Top Sponsor Latteria Sorrentina che si aggiungono a pomodoro e olio extravergine di oliva – i pizzaiuoli produrranno 100 metri di pizza margherita tipica della tradizione partenopea e 400 metri di pizza con le ricette di 20 regioni. Per stenderla si utilizzeranno 270 tavoli e per cuocerla saranno all’opera due speciali forni “mobili” che permetteranno al pubblico di assaggiarla appena sfornata.

Tra le tipicità 20 metri di pizza con ingredienti dop e tradizionali: sarda con Bottarga, valdostana con Fontina e Lard d’Arnad, trentina con Speck, siciliana con Pachino e Tonno, friulana con formaggio Montasio e ancora, pugliese con Cipolla di Acquaviva e Burrata, emiliana con Mortadella, calabrese con Nduja e poi veneta con Radicchio e molisana con caciocavallo di Agnone.

Parte invece domani il contest con cui il pubblico dei social per 30 giorni, dal 20 giugno al 20 luglio, potrà indicare le due pizzerie, tra le dieci in gara, che completeranno la griglia delle partecipanti all’evento, attraverso il contest NPV We Want You che si disputerà sulla pagina Facebook del NapoliPizzaVillage.

Tra i candidati 5 strutture commerciali sono napoletane e altrettante della provincia. Sarà una lotta all’ultimo like per decretare le vincitrici che si affiancheranno sul lungomare con le pizzerie più antiche e famose del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui