Napoli Pizza Village si cambia. Non solo la data della manifestazione che da giugno passa a settembre, dal 13 al 22, sul Lungomare Caracciolo con “epicentro” alla Rotonda Diaz che ospita il Trofeo Mondiale del Pizzaiuolo.

Nella manifestazione, che elegge il migliore pizzaiolo del mondo nella categoria STG (e di altre specialità come la pizza fritta e la pizza in pala e in teglia) e che ha raggiunto numeri monstre con una partecipazione di circa 1 milione di visitatori, entra Latteria Sorrentina del Gruppo Amodio.

Il Fiordilatte di Napoli, da latte vaccino al 100% di allevamenti della Campania, fa il suo ingresso tra i main sponsor e si affianca al title sponsor Mulino Caputo, cioè il mulino che ha fatto dell’appartenenza a Napoli un vessillo riconosciuto in tutto il mondo.

La notizia non è stata ancora diramata dagli organizzatori di Oramata (Claudio Sebillo e Alessandro Marinacci), ma nel quartier generale di Latteria Sorrentina, a Sant’Anastasia nel Parco Nazionale del Vesuvio, già si sta lavorando all’appuntamento che segna un nuovo punto di partenza nella strategia di conoscenza del fiordilatte della tradizione, quello di Agerola e della Costiera Sorrentina che arrivava a Napoli già due secoli fa.

“Il Napoli Pizza Village è un appuntamento molto interessante per il mondo della pizza perché mette in contatto gli operatori, pizzaioli e aziende, con il pubblico degli appassionati che sono alla ricerca della migliore qualità”, spiega Marco Capezzuto direttore generale di Latteria Sorrentina che ha fortemente voluto l’accordo.

“Latteria Sorrentina sarà presente al Napoli Pizza Village 2019 innanzitutto con i nostri latticini che arricchiranno gli ingredienti a disposizione delle 50 pizzerie allestite sul lungomare: Fiordilatte di Napoli, Fiordilatte dei Monti e Fiordilatte della Penisola che rappresentano ognuno uno stile di lavorazione mutuato dalla tradizione e che moltissimi pizzaioli utilizzano da nord a sud dell’Italia”, sottolinea Giovanni Amodio, quinta generazione della famiglia impegnata nella lavorazione dei latticini.

Fiordilatte, ma anche provola affumicata e ricotta, quella di fuscella che è Prodotto Agroalimentare Tipico tutelato proprio con la specifica territoriale di Sant’Anastasia.

“Sant’Anastasia è un luogo vocato alla produzione di latticini freschi e la nostra fuscella testimonia la volontà di mantenere alta la bandiera della qualità conservando le nostre tradizioni per farle conoscere ai mercati nazionali ed internazionali”, conclude Franco Amodio, AD del gruppo che conta anche i 100 punti vendita con l’insegna Ciro Amodio seguiti dal fratello Fausto Amodio e il salumificio di cui è responsabile Michelangelo Amodio, oltre all’azienda Primo Taglio che cura la commercializzazione on line dei prodotti tipici e alla vetrina di Squisito, case history di negozio diventato luogo di ristorazione di pregio.

La nuova stagione di Latteria Sorrentina che punta a far conoscere l’apprezzamento per i suoi prodotti artigianali è iniziata l’anno scorso con il cambio di veste grafica e la messa a punto delle tre linee tradizionali nate dal confronto con gli assaggi di esperti del settore.

E di pizzaioli che hanno adottato il fiordilatte come Gino Sorbillo, che è testimonial, Salvatore Lioniello in provincia di Caserta e Giuseppe Pignalosa a Salerno per citare solo la punta dell’iceberg della fitta rete di collaborazioni con i pizzaioli che hanno lo sguardo rivolto alla pizza contemporanea e ben conoscono il valore della tradizione.

Sono stati proprio i pizzaioli ad animare i nuovi stand azzurri di Latteria Sorrentina al Cibus di Parma, a Tuttopizza di Napoli, al Sial di Parigi e che offrono il supporto al Gulfood di Dubai appena concluso (con Latteria Sorrentina c’è Davide Ruotolo di Palazzo Petrucci).

Il team di comunicazione, già impegnato nella definizione della partecipazione a Tuttofood a Milano (a maggio) e a Tuttopizza a Napoli (sempre a maggio), ha in progetto una serie di eventi legati al Napoli Pizza Village.

Scatti di Gusto sarà presente nelle tre manifestazioni con il cartellone degli eventi Appuntamenti di Gusto e una sessione speciale Pizza d’aMare durante il Napoli Pizza Village.