La pasta al pomodoro è un piatto imprescindibile sulle tavole italiane. Le numerose varianti non si contano, ma ho apprezzato molto il piatto di spaghetti al pomodoro che sa di mare preparato da Maurizio Di Ruocco del ristorante Mazi al Villa Zaira di Castellammare di Stabia all’ingresso della Costiera Sorrentina.

Una tavola che vi raccomando di visitare.

Nel frattempo ecco la ricetta di questa versione di mare dello spaghetto al pomodoro con i maruzzielli, le chiocciole di mare.

Prendete nota.

Gli spaghetti al pomodoro con maruzze e alghe

Ingredienti (per 4 persone)

240 grammi di spaghetti di Gragnano

400 g di passata di pomodorini di Gragnano

1,5 kg di lumache di mare (maruzze)

6-7 foglie di lattuga di mare

Olio extravergine di oliva

Procedimento

Lasciare spurgare in acqua salata i maruzzielli. Trascorsa un’ora cambiare l’acqua e ripetere l’operazione.

Scolare e sciacquare sotto acqua corrente.

In un largo tegame con i bordi abbastanza alti far soffriggere due spicchi d’aglio e qualche gambo di prezzemolo. Aggiungere i maruzzielli. Aggiungere mezzo litro di acqua calda, far bollire per 7 minuti.

Togliere i maruzzielli dal tegame e filtrare a parte con un colino a maglia fitta il brodo di cottura risultante. Sgusciare i maruzzielli e tenerli da parte in un contenitore con coperchio.

Per preparare la salsa d’alghe avremo bisogno della semplice lattuga di mare. Sbollentare per qualche minuto 6-7 foglie di alga. Raffreddare in acqua e ghiaccio e poi frullare con il minipimer aggiungendo olio extra vergine d’oliva. Passare al setaccio e conservare in un contenitore con coperchio.

In una padella far soffriggere uno spicchio d’aglio e poi aggiungere un paio di mestoli di brodo di cottura dei maruzzielli e creare un emulsione facendo andare a fuoco sostenuto.

Aggiungere un barattolo di passata di pomodorini di Gragnano (Agricola Valle dei Mulini) e lasciar cuocere per 4-5 minuti.

Calare in acqua bollente 240 grammi di spaghetti di Gragnano e a mezza cottura trasferirli nella padella con la salsa.

Risottare fino a cottura aiutandovi con l’acqua di cottura della pasta se la salsa dovesse ritirarsi troppo e aggiungendo i maruzzielli all’ultimo minuto.

In una fondina creare un nido di spaghetti, aggiungere un po’ di condimento di cottura, macchiare con qualche goccia di salsa d’alghe e finire con un cucchiaino di caviale sulla sommità del nido di pasta. Servire subito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui