Tempo di lettura: 2 minuti

Quella della nonna – la pastiera – rimane sempre la migliore di tutte😜

L’avvertimento di Francesco Sposito, chef del ristorante due stelle Michelin Taverna Estia di Briusciano in provincia di Napoli, campeggia a chiusura degli ingredienti della pastiera napoletana che accompagna il video per prepararla a casa.

Se non ve ne siete accorti, siamo in attesa del nuovo decreto del Governo che – indiscrezioni e logica alla mano – accompagnerà il lockdown, la serrata totale di bar e pasticcerie, per almeno altri 15 giorni. Quindi niente aperture improvvide il 3 aprile.

Si arriverà nella migliori delle ipotesi a prorogare le disposizioni che fissavano la chiusura delle attività fino al 3 aprile. Dunque 18 aprile e quindi oltre la data del 12 aprile (Pasqua) e Pasquetta (lunedì 13 aprile) i giorni per il tradizionale consumo della pastiera che è dolce tipico della Pasqua. Anche se le fiammate non mancano durante le feste natalizie.

Quindi, armatevi di ingredienti e seguite le spiegazioni di Francesco Sposito che dalla sua pagina Facebook dispensa ricette della tradizione.

Semplici da realizzare a casa anche da chi ha minore dimestichezza ai fornelli.

Ecco di seguito cosa vi dovete procurare per celebrare la Pasqua con l’irrinunciabile pastiera della nonna di Francesco Sposito

La ricetta tradizionale della pastiera napoletana

pastiera

Ingredienti per 8 persone (peso totale 1750 grammi)

Per la frolla
500 g di farina oo
200 g di zucchero
200 g di burro
3 uova intere
La buccia di un arancia grattugiata

Per il ripieno
1 barattolo di grano cotto
250 g di latte intero
500 g di zucchero
700 g di ricotta di pecora
7 uova intere
Aromi naturali e fior d’arancio
100 g di arancia candita

Dimensioni del ruoto: 32/33 centimetri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui