Riaperture. Per 6 mesi niente tassa di occupazione del suolo pubblico

Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha annunciato il provvedimento nel decreto 55 miliardi nel corso dell'audizione al Senato

Tempo di lettura: 1 minuto

“Stiamo lavorando a una norma che per 6 mesi esenti bar e ristoranti dalla tassa di occupazione del suolo pubblico, saranno misure temporanee e reversibili e si potranno usare per mettere tavolini all’esterno”.

Il ministro per i Beni culturali e il turismo Dario Franceschini annuncia la misura a favore della ristorazione nel corso dell’audizione al Senato.

La misura, già ventilata dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, trova dunque una nuova conferma e dovrebbe a questo punto essere inserita nel decreto Maggio che prevederà anche soldi a fondo perduto per aiutare il settore della ristorazione a pagare gli affitti dei locali nei mesi di forzata inattività.

La facilitazione si aggiungerebbe anche a quella prevista sempre dal ministro dell’Economia che riguarda il taglio delle bollette delle utenze.

Per Franceschini non saranno necessari in questa fase di sei mesi le autorizzazioni da parte dello Stato e i ristoranti potranno disporre i tavolini all’aperto potendo contare su più spazio utile per osservare il rispetto della distanza dio sicurezza di due metri.

Nel decreto che varrà 55 miliardi è previsto anche un riconoscimento per le imprese del mondo della cultura che “hanno avuto un calo di fatturato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E dovrebbe esserci un aiuto a fondo perduto per le aziende sotto una certa soglia di fatturato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui