Glifosato negli spaghetti

Glifosato, da dove viene il grano della pasta: la lista marchio per marchio

Glifosato: lista con origine del grano usato nella pasta dei marchi noti. Si crede che il grano italiano sia meno contaminato dal pesticida

Notizie

Sta facendo discutere l’inchiesta del Salvagente sulla pasta al glifosato.

La rivista, per il numero in edicola, ha fatto analizzare 20 pacchi di spaghetti delle marche italiane più diffuse. L’obiettivo era rilevare la presenza di glifosato e micotossine.

Risultato: sono state trovate tracce della sostanza nella pasta di ben 7 marchi. Eurospin, Lidl, Divella, Garofalo, Esselunga, Agnesi e Rummo.

Conoscere il glifosato

Glifosato effetti

Il glifosato è un pesticida. Il costo contenuto e la distribuzione capillare lo hanno reso il diserbante più diffuso del mondo per uso agricolo. Problema: secondo lo Iarc (Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità) si tratta di un erbicida “probabilmente cancerogeno”.

In 6 casi su 7 proviene (anche) da paesi extraeuropei il grano con tracce di glifosato. Per quanto inferiori ai limiti consentiti dalla legge ma in ogni caso rischiose per la salute umana.

Non è possibile affermare con sicurezza quali siano questi paesi. Un decreto legge del luglio 2017 obbliga i vari marchi a indicare in etichetta la provenienza del grano, ma molti si rifugiano nella generica dicitura “Ue” o “non Ue”.

Glifosato anche nella pasta con grano 100% italiano

Grano

La presenza del pesticida nel grano non è un’esclusiva dei paesi stranieri. Resta il fatto che in alcuni stati, per esempio in Canada, le misure sulla sicurezza sia ambientale che alimentare sono meno rigide che in Italia.

Cosa che non ha impedito al test condotto dal Salvagente di riscontrare tracce di glifosato anche negli spaghetti marcati Agnesi. Eppure il pastificio ligure, ora trasferito in Piemonte, a Fossano, è tra quelli che usano grano al 100 per cento italiano.

A corredo della sua inchiesta la rivista ha pubblicato una lunga lista dei marchi più noti, indicando marca per marca la provenienza del grano. Da consultare tenendo presente che alcuni pastifici, per esempio Rummo, hanno iniziato il processo di conversione all’impiego esclusivo di grano italiano.

La lista: da dove viene il grano della pasta, marca per marca

Spaghetti
  1. Agnesi – Italia
  2. Alce Nero – Italia
  3. Amato – Italia
  4. Armando – Italia
  5. Barilla (100% italiana) – Italia
  6. Carrefour – Ue e non Ue
  7. Conad – Italia e altri paesi Ue e non Ue
  8. Conad verso Natura Bio – Italia
  9. Coop – Ue e non Ue
  10. Coop FiorFiore – Italia
  11. De Cecco – Ue e non Ue
  12. Del Levante – Ue e non Ue
  13. Del Verde – Italia
  14. Di Benedetto – Italia
  15. Divella – Ue e non Ue
  16. Esselunga – Italia e altri paesi Ue e non Ue
  17. Esselunga bio spaghetti – Italia
  18. Esselunga Top – Italia
  19. Eurospin Tre mulini – Ue e non Ue
  20. Fabianelli – Italia
  21. Felicetti – Italia
  22. Garofalo – Ue e non UEe
  23. Girolomoni – Italia
  24. Giuseppe Cocco – Arizona
  25. Granoro – Italia
  26. I Tesori – Italia
  27. L. de Rosa – Italia
  28. La marca del consumatore – Italia
  29. Le Stagioni di Italia – Italia
  30. Lidl Combino Ue e non Ue
  31. Mancini Eataly – Italia
  32. Molisana – Italia
  33. NaturaSì – Italia
  34. Pam Ue e non Ue
  35. Pastificio di Martino – Italia
  36. Poiatti – Italia
  37. Primia – Ue e non Ue
  38. Reggia – Ue e non Ue
  39. Rigorosa Eataly – Ue e non Ue
  40. Riscossa – Italia
  41. Rummo – Ue e non Ue (Italia, Australia, Arizona)
  42. Rummo bio – Italia
  43. Selex – Ue e non Ue
  44. Saper di Sapori Selex – Italia
  45. Setaro – Italia
  46. Sgambaro – Italia
  47. Terre d’Italia Carrefour – Italia
  48. Voiello – Italia
  49. Zara – Italia