Il Capanno Ostia pizza

Il Capanno a Ostia con le pizze di Seu e i piatti di mare per l’estate a Roma

Lo stabilimento balneare Il Capanno di Ostia rivede la formula della ristorazione con la pizza di Pier Daniele Seu e i piatti di Simone Curti

Pizzerie

Il Capanno, stabilimento balneare di Ostia cioè il mare di Roma, prova a invertire la convinzione che questo lembo di città non faccia rima con gastronomia.

E lo fa con la mossa di portare al mare e all’aperto la pizza stra celebrata di Pierdaniele Seu e della sua pizzeria Seu Illuminati a Trastevere. E combinandola con la cucina di pesce di Simone Curti.

il Capanno Ostia Roma spiaggia

TAC, Thin and Crunchy, è il nuovo format di Seu incentrato sulla pizza romana, mentre lo chef è al comando del ristorante Molo Diciassette.

La pizza romana di Seu al Capanno

il Capanno Ostia Roma pizza

La pizza di Pier Daniele Seu sbarca al Capanno di Ostia in versione romana con un disco di pasta alleggerito più adatto a condimenti estivi.

La carta per adesso è ancora limitata e prevederà aggiornamenti, si può scegliere fra le grandi classiche come la margherita (8,50 €), la marinara (7,50 €), la fiori e alici (10,50 €), la margherita DOP (10 €) con aggiunta di bufala.

il Capanno Ostia Roma pizza

Oppure ancora, per rimanere in tema con la bella stagione, la pizza tartare (15 €) con burrata, tartare di tonno, zeste di lime, olio evo e pistacchio.

pizza baciata

Da giugno in aggiunta alla versione tonda classica, arriverà al Capanno la baciata. Farcita per esempio con insalata di pollo. Un perfetto spuntino da gustare sotto l’ombrellone.

La nuova veste romana dell’impasto non cambia il gusto che rimane costante grazie all’equilibrio dei vari ingredienti in questo pranzo stampa.

La cucina di pesce del Capanno

il Capanno Ostia Roma frittura pesce

Accanto alla proposta di pizza al Capanno si fa spazio il pesce. Non poteva di certo mancare in una località balneare dove è viva la filiera ittica.

Simone Curti, del ristorante Molo Diciassette, porta la sua esperienza dietro ai fornelli direttamente al Capanno. La cucina è semplice e diretta, in cui troviamo pochi ingredienti che esaltano maggiormente le materie prime.

spaghetti a vongole
tonnarelli gricia di totano

Con i piedi immersi nella sabbia è possibile gustare i piatti che sono al centro dell’offerta come spaghetto alle vongole (13 €), tonnarello in gricia di totano (13 €), frittura di calamari e gamberi (16 €) e insalata di polpo e patate (12 €).

il Capanno Ostia Roma spaghetti e gamberi

La proposta cambia completamente colore con il calare della sera e ci si sposta sulla terrazza rialzata del Capanno. Qui Simone Curti crea nuovi giochi di sapori con un’attenzione tecnica in più. Come le linguine ai gamberi rossi crudi che si scambiano contrasti con la freschezza del lime e la nota aromatica della vaniglia.

Il bar per la colazione e i cocktail

il Capanno Ostia Roma colazione

Al Capanno c’è anche un’area bar aperta dalla mattina alla sera. Si inizia con dolci per la colazione e caffetteria, per poi passare all’aperitivo con un’ampia offerta di cocktail. L’offerta spazia fra grandi classici e rivisitazioni elaborate da Valerio Mazziotti e Helena Fabiani. Due ragazzi con diversi anni di esperienze maturate in locali della capitale e del lungomare romano.

staff

Cristiano Giacometti ha sovvertito la proposta del suo Capanno, rendendolo uno stabilimento balneare dall’animo poliedrico. “Mi sono accorto in questi anni che siamo pronti per portare a Ostia un linguaggio contemporaneo e internazionale. Ostia merita un polo di qualità non solo tradizionale, che parli di food, sport e eventi come nelle grandi città costiere oltre Oceano. È importante far vivere alle persone il mare senza compromessi con una squadra di professionisti dei vari settori”.

Il Capanno. Piazzale Magellano, 41. Lido di Ostia (RM). Tel. +39065621706

Di Tommaso Lentini

Monteverdino dal 1998, aspirante medico al Policlinico Umberto I, con la passione per il buon cibo e le bevute in compagnia. Sono quello a cui tutti chiedono consigli su dove andare a mangiare, sempre in movimento per scoprire nuovi posti sulla scena romana. Mi affaccio finalmente in questo mondo spinto dalla curiosità di assaporare altri suoi punti di vista