Berlusconi da Cracco

Silvio Berlusconi da Cracco, ma non ha condiviso lo scontrino della pizza  

Merenda per Silvio Berlusconi da Cracco in Galleria a Milano, in bella vista tra i tavoli del dehors. Curiosi in tilt, ma niente pizza

Notizie

Silvio Berlusconi si è unito ieri al pellegrinaggio di vip nel ristorante di Carlo Cracco a Milano. 

Ma almeno non per provare in prima persona la pizza famigerata. E, per fortuna, neanche per rilanciare sui social lo scontrino con il prezzo: 22 €.

Spremute, piccola pasticceria, al massimo un croissant, questo lo striminzito coté gastronomico dell’incursione a sorpresa tra i tavoli di Cracco. 

Sarà contento Marco Pedron, il pasticciere del locale. 

Non si sposerà con Marta Fascina, l’avvenente fidanzata, come ha fatto sapere agli amanti del pettegolezzo in settimana.

La cosa tuttavia non ha impedito al leader di Forza Italia di mandare in tilt il passaggio in Galleria Vittorio Emanuele.

Berlusconi al tavolo nel dehors di Cracco

Carlo Cracco saluta Silvio Berlusconi accomodato a un tavolo del dehors del ristorante Cracco in Galleria (@Leggo

Silvio Berlusconi, prima della partita a San Siro Milan-Udinese, ha trascorso parte del pomeriggio in uno dei tavoli del dehors di cui il ristorante Cracco dispone a piano terra. 

La curiosa merenda, visto che il tavolo affaccia direttamente sul passaggio e Berlusconi era seduto in bella vista, è stata seguita da una discreta folla di curiosi.

Dopo essersi accorti dell’inaspettata presenza nel dehors di Cracco, molte persone si sono accalcate fuori dal locale per scattare video e foto.

Berlusconi e Fascina sono andati da Cracco insieme a due ragazzini, probabilmente nipoti del Cavaliere. Con loro c’era anche Licia Ronzulli e l’immancabile cane Dudù. 

L’intera compagnia, compresi i camerieri di Cracco nonché i vicini di tavolo, è rimasta impassibile per tutto il tempo, come se i flash dei fotografi non fossero esistiti. 

Apparentemente incurante di ciò che gli stava accadendo intorno, ma è difficile crederlo per uno come Berlusconi, l’ex presidente del Consiglio ha anche baciato la fidanzata. 

Di rito e misurato il saluto al tavolo che Carlo Cracco ha reso agli ospiti illustri, con mascherina d’ordinanza e quasi imbarazzato dalla presenza dell’illustre ospite.

Alcuni cronisti, mentre il gruppetto vip sfilava tra le vetrine della Galleria dopo aver lasciato il ristorante di Cracco, hanno chiesto a Berlusconi se avesse sentito Putin dopo la decisione del leader russo di attaccare l’Ucraina.

Il leader di Forza Italia ha risposto con un laconico “No”.