Macellaio egiziano fa a pezzi la moglie e la mette in vendita a 27 € al chilo

Ha spacciato per carne di agnello i resti della moglie che aveva ucciso, macellato e disossato. Le carni sono finite nella macelleria dell’uomo, un macellaio egiziano, che ha pensato di disfarsi del cadavere della donna uccisa perché non obbediva al suo ordine di non uscire da casa. Il macellaio aveva dato anche il prezzo, 230 lire egiziane cioè circa 27 euro al chilo.

Un cliente dopo averla acquistata si è insospettito e ha chiamato la polizia che ha effettuato le indagini inviando un pezzo della presunta carne di agnello a un laboratorio di analisi. La tremenda verità è venuta a galla e la polizia ha trovato il bacino della donna nel frigo e il resto del corpo a casa del marito omicida.

[Link: net1news]











2 commenti su “Macellaio egiziano fa a pezzi la moglie e la mette in vendita a 27 € al chilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.