Conto alla rovescia per l’avvio della 5a edizione del Taste, la manifestazione dedicata al gusto organizzata da Pitti che si tiene alla Stazione Leopolda di Firenze dal 13 al 15 marzo prossimi. Un salone dedicato alla eccellenze del cibo italiano e, come recita il comunicato ufficiale, alle biodiversità della tavola nell’era globale.
Quinta edizione e cinque aree tematiche: Taste Tour, il percorso di degustazione dei prodotti delle aziende presenti al salone (circa 200), Taste Tools, gli oggetti per la tavola che fanno la felicità soprattutto delle gastrofanatiche alla ricerca di stoviglie che possano conferire un tocco in più alle foto delle ricette, Taste Shop, il negozio per acquistare i prodotti degustati, Taste Ring, una serie di talk show e di incontri con i protagonisti della cultura della tavola, Taste Press, per conoscere iniziative editoriali e riviste dedicate al mondo enogastronomico.

taste-firenze-2010-profumo

L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Pitti Immagine e il gastronauta Davide Paolini, proporrà quindi alcuni dibattiti condotti proprio da Paolini. Al momento sono segnalati tre temi: “L’origine è ciò che segna l’imprinting dei prodotti gastronomici?”, _ “La scomparsa dei negozi tradizionali avrà ripercussioni sui prodotti tipici?” e di stretta attualità “Additivi alla sbarra?” (L’uscita dell’atteso provvedimento non ne vieta in modo assoluto l’uso ma impone delle informative non molto chiare, lasciando ancora molti chiaroscuri in
materia). Avevo segnato anche il tema sulla propagazione della moda degli anni ’80 dalla discoteca alla tavola, che potrebbe riprendere l’anticipazione data proprio alla Stazione Leopolda per la moda giusto 6 anni fa dal titolo Excess. Moda e underground negli anni ’80.

taste-firenze-2010-excess-anni-'80

La manifestazione ha anche una cornice che coinvolge la città con i suoi luoghi del cibo grazie al FuoriDiTaste. Ristoranti, gastronomie, gallerie, boutique e musei partecipano con iniziative ed eventi speciali sul modello di uno dei più famosi Fuori Salone, quello del Mobile di Milano. L’occasione, quindi, è ghiotta per tutti i gastrofanatici che potranno seguire percorsi gustativi, incontrare chef, partecipare a degustazioni, conoscere prodotti e produttori. scattidigusto seguirà il Taste e il FuoriDitaste in una tre giorni che si annuncia bella gustosa.

ora-d'aria-marco-stabile-firenze

Ecco quindi di ritorno da una puntatina fiorentina per assaggiare uno dei must del momento l’Ora d’Aria di Marco Stabile che ha il suo bel locale alle Murate di fronte alle vecchie carceri adattate a nuovi usi (tra l’altro, il menu prevede una degustazione alla ricerca e interpretazione dei sapori anni ’80). Marco Stabile presenterà alcune preparazioni che legano la tradizione ed il territorio ad ogni singolo Monograno Felicetti nell’evento Quattro Mani in pasta.. alla bottega alimentari e vino Ino di Via de’ Georgofili 3 (sabato 13 marzo – dalle ore 12, 00 alle 14,00 – Tel. 055 219208 – 15€). La sera nel suo ristorante, invece, sarà invece possibile prenotare una cena in cui la birra artigianale è protagonista. Marco Stabile realizzerà un percorso culinario dall’antipasto al dessert tutto a base di birra Zago. La degustazione delle birre sarà guidata dal produttore, Mario Chiaradia (Via Ghibellina 3/c/r – Tel. 055.2001699. Menu tutto incluso 55€).

Paolo-Parisi-uovo

Doppio appuntamento da non perdere con Paolo Parisi che proporrà sabato e domenica sera all’Osteria del Caffè Italiano SUD (in Via della Vigna Vecchia 4r) l’evento “L’Uovo e Dintorni”. La prenotazione alla cena )tel. 055.240618, 45 € a persona) permetterà di incontrare alcuni produttori: Pastificio Caponi di Pontedera, Eleonora Cunaccia di Primitivizia con le sue erbe di montagna, Masseria Mirogallo ed il Panificio Pane e Pace con il pane di Matera I.G.P.. L’Azienda Oliviero Toscani con il suo olio. Walter e Jacopo Alfeo dell’Azienda Ceralti di Donoratico con i loro Bolgheri (Vermentino 2009 e Sciré 2008). Arianna Gelpke della Fattoria Corzano e Paterno con i suoi vini in abbinamento (Chianti Terre di Corsano 2007 e Chianti Riserva I Tre Borri 2006). Il ristorante Alle Murate, la terrazza Bardini e appunto il Caffè Italiano presentano un programma che, oltre a Paolo Parisi, ha come protagonisti la nuova Accademia delle Frattaglie che si presenta al pubblico per la prima volta venerdì 12 marzo alla grande Alle Murate (Via del Proconsolo 16/r – 055 240618, 50 € a persona) con una cena cui parteciperanno Oliviero Toscani, Beppe Bigazzi, Paolo Pellegrini, Leonardo Romanelli e Marco Rossetti. In cucina Giovanna Iorio, chef del Ristorante alle Murate, in compagnia di Saverio Sbaragli, del Ristorante Il Grappolo dell’Hotel Il Salviatino. Prepareranno i loro prodotti Franco Cazzamali (Macelleria Cazzamali – Cremona. Razza Piemontese “La Granda” Presidio Slow Food), Simone Fracassi (Macelleria Fracassi – Rassina Arezzo. Chianina I.G.P. e Grigio del Casentino, suino allevato allo stato brado), Rolando Bellandi (Antica Norcineria – Ghivizzano Lucca. Il Biroldo della Garfagnana, Presidio Slow Food), Leonardo Torrini (il trippaio di Gavinana), Piero Nigro (presidente circolo Marina di Candeli). Da segnalare che Il FuoriDiTaste avrà un prologo nella giornata di venerdì 12 marzo con diversi appuntamenti. Segnalo la lezione “Il crudo all’Italiana” (ore 12,30 – Riva Loft – Via Baccio Bandinelli -98 – Tel. 055.7130272) con Luciano Zazzeri de La Pineta di Marina di Bibbona che terrà una lecture sulle tipologie di pesce e modalità di preparazione delle ricette del suo ristorante. Da non mancare per tutti i lettori di scattidigusto l’appuntamento al Munaciello (Via Maffia, 31/r – tel 055.287198) dove potrete conoscere Lisa Conti che proporrà un menù utilizzando il pomodorino del Vesuvio Casa Barone che sta facendo molti proseliti nella gastronomia italiana.

Muna-Firenze-Lisa

Foto di Lisa Conti e Paolo Parisi: Francesco Arena

6 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui