Ricetta. Doppio cioccolato per una crostata da sogno

Ricette

Se come me siete amanti del cioccolato non potete perdere questa crostata!

Crostata al cioccolato con doppia crema al cioccolato

Ingredienti per la frolla
200 g farina 00
70 g di farina di mandorle
30 g di cacao amaro
150 g di burro
3 tuorli
100 g di zucchero fine (tipo zefiro)

crostata-cioccolato-ricetta-frolla

Prepara la frolla come siete abituati a fare. Io metto tutti gli ingredienti nel Kenwood e con la foglia impasto il tutto. Penso sia il modo migliore, si può utilizzare burro di frigo, non lo si maneggia, e si fa velocemente, il che non guasta.
Forma un panetto e lascialo riposare in frigo per qualche ora.
Stendi il panetto di frolla con l’aiuto di 2 fogli di carta forno, in modo da evitare l’utilizzo di ulteriore farina. Ricorda di tenere da parte un po’ di pasta per la griglia della crostata.
Fodera uno stampo da crostata e riponilo in frigo per una mezz’ora.
Bucherella la pasta frolla con i rebbi di una forchetta, ricopri con un foglio di carta forno tagliato a misura e ricopri con dei legumi o dei pesetti per tenere la frolla bene in forma e cuoci in bianco in forno caldo a 180° per 20 minuti circa.

Nel frattempo prepara la crema

Ingredienti per la crema al cioccolato
170 g di panna fresca
270 g di cioccolato fondente al 65%
340 ml. di latte
2 tuorli
30 g di farina
50 g di zucchero
50 g di cioccolato fondente

crostata-cioccolato-ricetta-crema

Prepara la ganache: fai bollire la panna, aggiungi il cioccolato fondente fatto a pezzetti, mescola fino ad ottenere una crema omogenea e liscia.
Prepara la crema pasticcera al cioccolato: mescola in un tegame i tuorli con lo zucchero, aggiungi la farina, versa il latte caldo a filo, metti sul fuoco e porta ad ebollizione continuando a mescolare. Aggiungi alla fine il cioccolato fondente a pezzi e lascialo sciogliere.

Mescola le 2 creme e versale nel guscio di frolla cotto parzialmente.

Con la pasta frolla che avevi messo da parte, forma le strisce che posizionerai sulla crostata.
Inforna ancora per una ventina di minuti, fino alla cottura delle strisce.

[Lydia Capasso]