Composto da una pasta choux in forma d’anello, il Paris-Brest viene di solito farcito con una crema al burro, ma in Italia è frequente la versione più primaverile con chantilly e fragole. Pare che questo dolce sia una creazione del pasticciere parigino Louis Durand che, ispirato, nel 1891, dalla prima edizione della corsa ciclistica tra Parigi e Brest, appunto, ideò dei bignè la cui forma ricordava la ruota di una bicicletta.

Paris-Brest con chantilly all’italiana e fragoline di bosco

paris-brest-ricetta-01

Ingredienti per la pasta choux
450 g di uova intere
260 g d’acqua
250 g di farina 00
240 g di burro
1 g di sale
1 cucchiaio di zucchero
zucchero di canna
mandorle a lamelle

Preparazione
In una casseruola, porta ad ebollizione l’acqua con il burro a pezzetti, lo zucchero e il sale. Appena il burro è sciolto e l’ebollizione inizia, togli dal fuoco e versa in un sol colpo la farina girando bene con un cucchiaio di legno. Rimetti sul fornello, a fuoco medio, fai asciugare molto bene la panade e spegni quando si stacca dalle pareti e sfrigola. Trasferiscila allora nell’impastatrice con la foglia. Lascia girare a velocità media finché è intiepidita. Comincia allora ad aggiungere le uova leggermente sbattute, un po’ alla volta, sempre lasciando in funzione l’impastatrice. Può darsi che la farina non assorba tutte le uova, perciò è necessario fare attenzione: il composto dev’essere morbido ma ancora asciutto.
Lascia riposare per mezz’ora.
Con una sac à poche con bocchetta liscia, forma degli anelli delle dimensioni desiderate su una placca ricoperta di carta forno, quindi sovrapponi a ciascun anello un secondo anello di impasto. Cospargi con zucchero di canna e lamelle di mandorle e cuoci in forno preriscaldato a 220° finché la pasta non è gonfia e dorata.
Spegni il forno e lascia riposare per pochi minuti con lo sportello leggermente aperto, prima di sfornare.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ingredienti per la crema pasticciera
500 g di latte
500 g di panna fresca
300 g di zucchero
300 g di tuorli
1 bacca di vaniglia
la buccia di un limone
80 g di amido di mais

Preparazione
Mescola i tuorli con lo zucchero e l’amido. Fai bollire il latte e la panna con la bacca di vaniglia incisa e la buccia di limone, versa sui tuorli, mescola bene e porta a 85°.
Raffredda rapidamente la crema: versala su una placca o su un piano di marmo e spatolala per alcuni minuti. Quindi mettila in una teglia larga ricoperta di carta forno (lo strato di crema dev’essere piuttosto sottile), coprila a contatto con altra carta forno e tieni in frigo per alcune ore.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ingredienti per la chantilly
1 kg di crema pasticciera
4-500 g di panna montata, secondo il gusto

Preparazione
Estrai la crema pasticciera dal frigo e ammorbidiscila brevemente con una frusta a mano. Aggiungi un quarto della panna montata e amalgama con la frusta, quindi aggiungi il resto, lavorando delicatamente con una spatola.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ingredienti per i Paris-Brest
fragoline di bosco
zucchero a velo

Preparazione
Taglia a metà gli anelli di pasta choux e farciscili con la chantilly e le fragoline. Spolverizzali con zucchero a velo e servi.

[Lisa&Giovanna]

9 Commenti

  1. Belli freschi, con le fragoline. Ma il peccatone che si fa volentieri con la crème au beurre….
    Vedo con piacere che non hai bruciato le mandorle: personalmente odio trovarle annerire e bruciacchiate. Dal lato opposto una volta stavo per litigare di brutto quando me le hanno servite fredde di frigo, con la scusa “e’ estate”: pasta collosa, crema rassegata….

  2. Belli freschi, con le fragoline. Ma il peccatone che si fa volentieri con la crème au beurre….
    Vedo con piacere che non hai bruciato le mandorle: personalmente odio trovarle annerite e bruciacchiate. Dal lato opposto una volta stavo per litigare di brutto quando me le hanno servite fredde di frigo, con la scusa “e’ estate”: pasta collosa, crema rassegata….

  3. Giovanna, che goduria…io adoro la pasta choux ma sono sempre abbastanza pigra a farla…anche perchè mi viene prprio bene una volta sì e due no!

    Un sorriso tagliato a metà e farcito,
    D.

    PS. Avete mica la ricetta della crema al burro? Cosi’ giusto per avere anche la versione orginal!

  4. ha risposto a Diletta:
    Diletta, amo questa ricetta di pasta choux perché è praticamente infallibile, purché si faccia asciugare bene la panade e si faccia attenzione a non esagerare con l’aggiunta delle uova. Prova!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui