Atomic Tom in live nella metro di New York. E quando invecchiano questi?

Tempo di lettura: 1 minuto

atomic-tom

Devo confessare che le parole di Enzo Vizzari alla presentazione della Guida dell’Espresso 2011 ai ristoranti, rimbalzate un po’ dappertutto sulla rete, mi avevano lasciato un dubbio. Benedetto Croce richiamato dal palco fiorentino sul consiglio ai giovani di invecchiare mi era apparso come un saggio monito di accumulare esperienza. Ma anche un grande nodo, un collo di bottiglia e un imbuto. Le immagini che si sono materializzate nella mia mente. Ma come, non siamo alla ricerca della novità, non crediamo che i giovani possano essere la vera linfa vitale? O dobbiamo stare a celebrare i soliti riti dell’accreditamento, della mano benevola che si posa sul capo come la spada del feudatario che indica al vassallo l’orto da curare? Domande che chiunque si pone leggendo a destra e a manca.

La risposta (!?) me l’ha data un video di un gruppo con la loro esibizione estemporanea (vera o falsa che sia) nella metropolitana di New York. Agli Atomic Tom hanno rubato gli strumenti musicali e loro fanno un concerto con gli iPhone cantando “Take Me Out”. Ma questi quand’è che invecchiano? Secondo me finisce che rottamano un bel po’ di gente…

vizzari-e-io

Al massimo ci rifacciamo con quelli che hanno qualche anno in più. “Take Me on” 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui