Heston Blumenthal firma per i magazzini Waitrose

Heston-Blumenthal

Metti che un supermercato haut de gamme incontra un ristoratore stellare. Metti che la crisi morde e Natale è la ricorrenza più ghiotta per fare affari. Mettici anche che la passione per la buona cucina è entrata, grazie alla tv, nelle case della gente e la Grande Distribuzione ha pensato bene di seguire a ruota.

Che il cuoco delle sperimentazioni ardite Heston Blumenthal decida di piazzare sugli scaffali di Waitrose le sue esclusive creazioni non stupisce, quindi, affatto. Tabù da rompere non ce n’erano visto che in Inghilterra l’esposizione mediatica e la disinvoltura commerciale non fanno difetto neanche in casa degli chef che volano più in alto (nella graduatoria stilata da Restaurant, Blumenthal è stato il n.1 nel mondo nel 2005 e il n. 2 per quattro anni consecutivi, subito dietro il mitico Adrià).

E così lo chef del tristellato Fat Duck, lo scienziato pazzo senza pregiudizi gastronomici, un monumentale libro di ricette all’attivo, un’opera pubblicata dalla Royal Society of Chemistry sulle sue alchimie in cucina, una rubrica sul Times, svariati programmi di cucina insieme ad altre celebrity-chef, ha deciso di mettere a frutto la sua ragguardevole fama passando anche per le casse dei grandi magazzini Waitrose.

Heston-at-Waitrose

Ne è nata la linea Heston From Waitrose (prodotti freschi, conservati e da forno messi a punto dallo chef), frutto della collaborazione tra la catena di supermercati e Blumenthal, in vendita da ottobre in tutti i punti vendita e acquistabile online. I primi tre prodotti ad essere commercializzati sono stati il Beef, Ale & Kombu (preparato di manzo e kombu), il Roasted Chicken, Ham and Leek Pie (che propone due associazioni classiche di sapori come pollo e dragoncello, prosciutto e mostarda), lo Spinach & Three Mushroom Pie (preparato con spinaci, funghi e noce moscata).

A seguire altre 13 proposte (ma potrebbero salire a 60 già il prossimo aprile) tra cui il pudding natalizio con arancia candita, il formaggio Stilton con mascarpone, burro e aceto di Sherry per accompagnare inglesissime Eccles cake (o il pudding di Natale di Blumenthal), quattro tipi di sale (alla vaniglia, con le note floreali dei petali di rosa e semi di coriandolo, affumicato al legno di quercia, speziato alla cannella, al pimento e al macis), la maionese nella triplice varietà alla vaniglia, al Cabernet Sauvignon e all’aceto di Chardonnay e due tipi di condimenti (alla giapponese con aceto di riso, mirin e kombu e con mostarda e scalogno).

In attesa di bilanci post-natalizi, la conferma della collaborazione arriva dal sito di Waitrose dove Blumenthal, preso dal sacro fuoco della divulgazione culinaria, dispensa, insieme ad un’altra celebrity-chef, Delia Smith, consigli e ricette per comuni mortali alle prese con le pentole. Modello Parodi?.

[Fonte: The Guardian]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui