Roma in bocca al lupo, le ricette per fare goal

Tempo di lettura: 3 minuti

Ci prova la gastronomia di qualità ad andare ancora più su nell’immaginario collettivo facendo forza sull’argomento più pop che si possa pensare. Altro che show cucching e food porn. Dimenticate Benedetta Parodi e il cavolettodibruxelles. Parliamo di calcio, anzi di più della “Maggica” Roma.

as-roma-arca-dino-gianf

Eh sì, perché i romanisti di fede sono tanti. E non si aggirando solo a Trigoria e all’Olimpico ma crescono e prosperano anche tra i fornelli e le redazioni. E così se tutto il mondo web può assistere alle accese discussioni tra l’infame (aka Arcangelo Dandini) e pierciccetti (Pierluigi Roscioli), forse non molti sanno che Heinz Beck professa la stessa fede insieme ai “gamberisti” Daniele Cernilli e a Paolo Cuccia.

as-roma-libro-sensi

Morale della favola tra AS Roma e Gambero Rosso è nato questo svelto libro di aneddoti e ricette dal titolo evocativo “In bocca al lupo”. E nella cattedrale di Trigoria si è celebrato il rito degli auguri con un parterre di chef all’altezza della squadra tanto amata.

In cucina si sono messi ai fornelli Arcangelo Dandini, Dino De Bellis (Incannucciata), Claudio Gargioli (Armando al Pantheon), Luciano Monosilio (Pipero), Gianfranco Pascucci, Aldo Trabaza (Sora Lella), Gianni Cappellanti (Paris), Heinz Beck (La Pergola).

as-roma-conferenza

Matattori indiscussi della giornata il romanista di Rocca Priora Arcangelo Dandini che ha ricordato la nascita del suo tifo (nel 74 i laziali potevo solo che amarli od odiarli e ho scelto di odiarli) e Heinz Beck che è risultato traviato dalla passione giallorossa causa Gianfranco Pascucci.

as-roma-cernilli

Daniele Cernilli è partito dal Cucs e dallo Junior Club svelando che la redazione del Gambero Rosso è all’80% a tifo giallorosso. I colori della Roma sono quelli del vino, giallo (non bianco) e rosso, mentre del cibo azzurro non si è mai visto (se non qualche mozzarella, suggeriscono dalla platea) e l’aquila allo spiedo non viene bene (ma a giudicare da mosse ed espressioni non ne saremmo sicuri).

A Paolo Cuccia gli si chiude lo stomaco se deve guardare la Roma e il mister Ranieri si scopre attento osservatore sottolineando che anche in Spagna si mangia bene ma Londra non è da meno. Leggermente costosa, ma buona.

as-roma-rossella-sensi

Trionfo di cucina romanista per il presidente Rossella Sensi legata al ricordo delle mezze maniche con il sugo della coda alla vaccinara che portava bene per gli scudetti.

Sul fronte cucina registriamo invece:

as-roma-supplì

I supplì di Arcangelo usciti miracolosamente a centinaia nonostante l’autore ne avesse preparati solo 5. (“C’ho l’ovo più bello che è giallo della Roma”)

as-roma-dino

I panini di Dino De Bellis (alici o cicoria). L’oste dell’Incannucciata quando ha saputo dei supplì di Arcangelo ha pensato che era meglio sfamare i partecipanti alla conferenza (facendosi dare una mano dalla specialista Senza Panna) ed evitare una sommossa da stadio.

as-roma-porchetta

La porchetta di Pipero tagliata da Luciano Monosilio che ha rischiato di non arrivare al buffet perché la mangiavano in cucina.

as-roma-gargioli

Le salsicce di Claudio Gargioli impossibili da gestire se non da i soliti gastromaniaci (anche armati di macchina fotografica).

as-roma-tartare-paris

La tartare di tonno con avocado di Paris (un tantino troppo aromatica).

as-roma-antico-arco

Il cacio e pepe freddo dell’Antico Arco che è come il classico che non passa mai di moda. E le crêpes con la trippa da parigino rifugiato sotto al Colosseo.

as-roma-pascucci

Lo stracotto di tonno di Pascucci che ha fatto passare in secondo piano il suo salmone con le castagne.

as-roma-antico-beck-suppli

I dolci di Heinz Beck che però ha portato via qualche supplì di conforto (e ora chi lo ferma più Arcangelo che si è anche commosso per la rivelazione della presidentissima Sensi Senior che gli ha detto di ricordarsi del suo ristorante!)

P.S. Ovviamente c’è stata la caccia all’autografo (e di foto) di chef e calciatori.

as-roma-persone

In bocca al lupo. Gambero Rosso e A.S. Roma. ritratti Marco Delogu. Interviste Natascha Lusenti. pp 162, 25 €. In vendita anche online

22 Commenti

  1. Vero una bellissima giornata tra amici… La cosa bella è vedere persone vere, come un famoso oste der centrostorico, che malgrado i recenti successi e spostamenti documentati dalla blogsfera… Nun si è montato la testa e continua a cucinà con i colleghi e gli amici di minor successo 😛 😛 😛
    Ciao A

  2. Siete davvero belli, poi anche se tifo Napoli, la Roma mi e’ da sempre simpatica, io due, tre, o anche quattro suppli’ di Arci, i panini di Dino e Daniela, li avrei mangiati volentieri,
    poi volevo sapete quel “quoco” dall’ aspetto Teutonico che addenta il suppli’ chi e’ ;)))

    A presto a tutti mi e’ venuta nostaligia !

    Giuseppe.

  3. Solo per ringraziare Vincenzo, e precisare che, nelle foto in cui ci sono io, quello col piumino è un certo Totti, l’altro in giacca nera il grande Dino…

    Facezie a parte, una giornata per me strepitosa, e ringrazio tutti i centrattacco della cucina, da Arcangelo – che mi ha coinvolto – a Dino, Claudio, Patrizia, Luciano e Mr. Pipero, Gianfranco, Gianni e Aldo e Herr Beck… l’ho detti tutti? Ah manca l’aiutante da aiutare, miss senzapanna!
    Un divertimento assoluto … mi ci vorrà un pò per capire ….

  4. Meraviglioso…lo vedi quanto il mondo sia …meraviglioso!!! Tanti amici! tanti romanisti! Totti…Tutti!!!! A ridere, scherzare, cucinare….divertirsi e divertire …E poi, il Maestro Heinz Beck, che ha mangiato ed apprezzato le mie salsicce e lenticchie…non ha prezzo! Bello…Grazie a tutti…Ve vojo bene!!!
    C.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui