L’olio di oliva deodorato va bene per le macchine o per la tavola cheap?

Tempo di lettura: 1 minuto

Oggi, 1° aprile 2011, entra in vigore la nuova normativa europea secondo cui l’olio extra vergine di oliva non potrà contenere più di 75 mg/kg di alchil esteri e metil esteri, in pratica alcuni scarti di lavorazione che, causati da un lavorazione non accurata delle olive, provocano un abbassamento della qualità dell’olio specie per le qualità organolettiche, sovente corrette con l’uso di sostanze deodoranti.

Negli extravergine di qualità la soglia è sempre stata considerata di 15 mg/kg e quindi si comprende come tale aumento vertiginoso (in percentuale 5 volte maggiore) possa portare alla diffusione di olii definitivi extravergini di qualità non strepitosa con il rischio di deprezzare il settore e gettare in confusione il consumatore. Chiaro l’intento dell’Unione Europea di far rientrare negli extravergini quanti più olii possibili…

I consigli classici del Ministero e degli addetti ai lavori (attenti ai prezzi bassi!) non sono più sufficienti (il prezzo alto mica è garanzia di qualità) se non corredati da una corretta informazione…

2 Commenti

  1. La notizia del giorno è un’altra. E’ entrato in produzione un deodorante liquido assorbiodori all’olio di oliva double face.

  2. Il prezzo alto non è necessariamente garanzia di qualità di un prodotto ma un prezzo troppo basso è sicuramente un indizio di cattiva qualità! A meno che non sia una promozione ‘sotto costo’. Io non mi fiderei però…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui