Se la guida TCI mette 4 forchette a un ristorante fantasma, che vuol dire?

Tempo di lettura: 1 minuto

Fermi lì e non pensate di affibbiare la definizione che a Roma indicherebbe colui che ne spara a mille. Oddio, è successo che Helmut Failoni, si è messa a spulciare la Guida Alberghi e ristoranti d’Italia 2011, pubblicata da Touring Editore a cura di Teresa e Luigi Cremona. E ha scoperto quello che non si può definire refuso: aver dato 4 forchette al nuovo ristorante Leoni dello chef Marcello Leoni. Che non è ancora aperto e dovrebbe essere inaugurato nell’arc de la defense de’ noantri che scavalla via Stalingrado a Bologna. Nella guida ci sono tutte le indicazioni, compreso il giorno di chiusura, i prezzi da 60 a 90 euro e la descrizione della nuova struttura molto design oriented senza rinunciare alla manualità artigiana.

Che si tratti di preveggenza? Bisognerà contabilizzare un danno per qualcuno (o la regola vale solo per i blog di cazzeggio)? Al limite saranno arrabbiati i ristoranti che sono aperti e che hanno beccato un voto minore. Ma forse a Bologna conveniva a tutti stare chiusi per beccare le 4 forchette?

Sarà meglio attendere che l’ottimo Marcello Leoni rinverdisca i fasti del Sole di Trebbo!

Fonte: corrieredibologna.corriere.it

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui