Siete ad Istanbul e volete mangiare pesce? Andate sulla riva del Bosforo!

Tempo di lettura: 2 minuti

Beylerbeyi, una parola che significa ‘signore dei signori’ oppure ‘baia delle baie’, è il nome di un’area che dà sulla riva asiatica del Bosforo. Si trova poco distante del centro di Uskudar, appena dopo il primo ponte del Bosforo. Beylerbeyi è noto per un grande palazzo estivo costruito dai sultani ottomani nell’Ottocento, attualmente un museo, ma anche per la sua atmosfera che ricorda dei piccoli borghi di una volta quando sul Bosforo c’era tanto verde.

Certo, perché anche a Beylerbeyi sparisce la foresta e il verde per dare spazio alle ville dei ricchi che però convivono con le case di legno sulla riva, con le moschee ornate e le piccole barchette legate alla riva. Una testimonianza del passato e della semplicità che all’epoca caratterizava la città.

Oggi gli abitanti di Istanbul vengono a Beylerbeyi per mangiare il pesce in uno dei ristoranti sulla riva. Ho visitato Beylerbeyi İskele Restaurant su consiglio di un amico. Il posto si trova di fronte il molo (Iskele significa molo). Come si usa da queste parti abbiamo iniziato il pasto a base di pesce con il raki, bevanda superalcolica all’anice che si abbina molto bene con il pesce (ma anche con la carne! E si trova ovunque!).

Per iniziare, abbiamo preso tanti antipasti (meze) freddi, piccole porzioni a base di verdura. Buonissime le alghe con carota e peperoni rossi, un misto piacevole di mare e terra.

A seguire, due piatti che ci ricordavano il Sud dell’Italia: cime di rapa cotto nell’olio di oliva extravergine con peperoni rossi e la pasta di fave. I fagioli cotti con la cipolla erano dolci e teneri. A seguire le triglie fritte, un piatto leggero (per quanto può esserlo una cosa fritta) preparato in un modo che esaltava la freschezza del pesce ed il gusto della sua carne. La lampuga era cucinata alla griglia, il modo più adatto per mantenere il sapore generoso della sua carne.

Per finire, frutta e ‘irmik helvasi’, un dolce di grano di semola cotto con latte e burro con un cuore di gelato al kaymak. Tutto sommato un pasto buonissimo, in un ambiente piacevole e speciale e un servizio molto attento.

Beylerbeyi İskele Restaurant. Beylerbeyi İskele Cad. No: 13/B. Tel. 0 216 422 22 29

6 Commenti

  1. mi ricordo che quando ero piccola, miei genitori e suoi amici e tutte le famiglie si troveva a Beylerbeyi per un brunch di domenica molto informale (non c’era inventata la parola brunch ancora) – a questo tempo (anni ’70) non c’erano ristoranti qua, solo qualche pescivendola “mobile” e due o tre “friggitore mobili”, dove c’erano sole tre cose: cozze fritti sul spiedino, pane fresca e birra. Amavo domenico e Beylerbeyi!

  2. Ciao Katie, grazie della segnalazione, non conoscevo questo ristorante, lo proverò presto!

    Io ultimamente ho mangiato dell’ottimo pesce (anche a buon prezzo) a Beşiktaş, il ristorante si chiama Sıdıka, consigliatissimo il Levrek cotto nelle foglie di vite (Asma Yaprağında Levrek), davvero ottimo!

    Volevo chiederti una cosa riguardo il tuo articolo, sei davvero sicura che fossero cime di rapa? Le cime di rapa sono sono il mio piatto “italiano” preferito e non sono mai riuscito a trovarle in Turchia, nè nei ristoranti nè nei vari pazarlar, per caso non sapresti il nome turco? neanche la mia ragazza che è turca le ha mai viste e non sa come si chiamano!

    Un saluto!

  3. ha risposto a Can:
    Ciao Can, vorrei andare subito da Sıdıka! Gia’ mi l’ha consigliato un’altra persona questa settimana!

    Ho chiesto al mio ragazzo il nome del piatto ma lui non se lo ricorda. comunque non l’ho mai visto neanch’io le cime di rapa nella turchia ma mi soprende sempre la vasta biodiversita’ presente nel paese!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui