Il Comitato Nazionale Vini di Origine ha approvato 3 nuove Docg e 5 Doc. I riconoscimenti si concentrano su tre Regioni vitivinicole italiane: il Lazio, la Campania e la Toscana.

L’organo con funzioni consultive e esecutive del Ministero delle Politiche Agricole in materia di valorizzazione dei vini d’origine e Igt ha dato il via libera alle nuove Docg Frascati Superiore, Cannellino di Frascati, Montecucco Sangiovese e alle nuove Doc Roma (Romanella sarà lo spumante), Falanghina del Sannio, Sannio e, dopo vent’anni di attesa delle cantine cooperative del grossetano, della Doc Maremma Toscana (finora Igt).

Nella stessa riunione sono stati modificati i disciplinari dei vini Doc Gambellara (della Doc veneta potrà essere utilizzata la tipologia ‘spumante’), Etna (introduzione delle menzioni ‘riserva’ e ‘spumante’, la prima abbinata alla tipologia ‘rosso’ e la seconda al bianco e rosato), Frascati (dalla quale sono state estrapolate le tipologie Superiore e Cannellino, diventate Docg) e Montecucco (è stata estrapolata la tipologia Sangiovese, ormai Docg, ed è stata inserita la tipologia Vin Santo).

E’ in dirittura d’arrivo anche la Doc Sicilia sulla quale ha espresso parere positivo il consiglio tecnico del Comitato Vini d.O. Dopo l’ipotesi di una deroga di 10 anni sulla possibilità di non garantire la presenza di quantità minime di vitigni autoctoni, l’approvazione del Comitato sembra solo una questione di giorni.

Fonte: agi.it, diariodellagroalimentare.it

Foto: civiltadelbere.com

4 Commenti

  1. ohhhhhhh finalmente, avevo perso il sonno per le sorti della montecucco sangiovese…..tiro un sospiro di sollievo!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui