Il gusto dolce salato del gelato di Vice a Roma apre nuovi orizzonti golosi

Tempo di lettura: 3 minuti

Come confermato dal nostro amico marziano, la bella stagione apre le porte alla caccia al gelato nella capitale. Il sottoscritto però, al contrario di Qwerty, ha già i suoi indirizzi di fiducia; e per esorcizzare i primi caldi è tornato al Vice Gelateria di Fabio D’angelantonio. L’ultima visita era stata davvero soddisfacente, all’insegna di un’ottima materia prima ed originalità nei gusti e nel design del locale. Unico rammarico, quello di non aver provato la formula aperitivo FFF (Frozen Finger Food), a base di gelato salato… E che questa volta non mi sono fatto mancare! Tornato il bel tempo infatti, la gelateria riparte alla grande con l’aperitivo domenicale (news aggiornate sulla pagina FB di Vice Gelateria Cioccolateria); e nonostante le proposte “azzardate”, il risultato vi lascerà “congelati” dal piacere. Al bancone trasparente di fianco alle vaschette (con i deliziosi semifreddi in bellavista), il giovane chef serve l’aperitivo illustrando con cura ogni preparazione.

La partenza è un rinfrescante “Sorbetto al mojito” (per me alleggerto dalla parte alcolica), a stuzzicare le papille. Segue poi il primo tris “salato” vero e proprio: “Gelato all’olio extravergine Particella 34 di Pianogrillo con crudo di gambero”; “Gelato al pecorino con vignarola” e “Gelato ai funghi champignon con prosciutto croccante e carciofi”.

Ritrovo ottimo il gusto all’olio per intensità e abbinamento al crudo (nonostante la difficoltà nell ‘ottenere una consistenza stabile); mentre, seppur molto goloso, preferirei il pecorino leggermente alleggerito dalla nota dolce. Standing ovation immediato per il Gelato ai funghi (Delicato e rotondo) e per la chicca successiva che Fabio mi presenta: “Gelato al salmone con crema di asparagi”. Ragazzi, quì c’è da divertirsi! Consistenza, sapore ed intensità pazzesche!

Sto quasi per chiedere il bis… ma ci sono altre novità da assaggiare: il “Cioccolato speziato alla cannella servito con Olive Taggiasche” è davvero sorprendente nel contrasto di temperature e sapidità; mentre tornando definitivamente al versante dolce, mi concedo l’esclusivo “Waffle espresso del Vice con gelato”. L’idea di Fabio è stata quella di proporre questa golosa cialda con un impasto fatto “in casa” e cotto al momento; a differenza di quelli confezionati con grassi idrogenati che si trovano pronti in commercio. Il risultato è ai limti della goduria, in particolare se abbinato al tris di gusti: Nocciola Piemontese I.G.P., Crema all’uovo di Parisi e Cioccolato Valrhona (il tutto arricchito da una sifonata di deliziosa panna al Bayles).

“Rotto il ghiaccio” con i gusti (è il caso di dirlo), provo anche un maxi-cono per testare l’ottima cialda homemade ed ulteriori assaggi dal banco gelati. La mantecatura del prodotto è sicuramente unica rispetto ad altre gelaterie della capitale, delineata da una cremosità equilibratissima. Spiccano il “Noci e Fichi”;”Crema, Lime, Zenzero e Cannella”; “Zabaione (Strepitoso)”;”Semifreddo Pralinato”, lo sfizioso “Cheesecake” ed un “Pistacchio di Bronte” che non faccio fatica a collocare tra i migliori mai assaggiati. Non vado mai pazzo per la frutta, ma i sorbetti di Fabio fatti con acqua “Fillete” meritano l’assaggio; in particolare la papaya, il mango ed il mandarino (in stagione). Insomma, il Vice mantiene “congelata” la sua offerta di qualità e si arricchisce di una proposta tanto audace quanto convincente. Per i golosi senza fondo, disponibili anche varie torte e crostate da asporto, così come semifreddi mini-porzione realizzati dal poliedrico chef. La Caccia al gelo è partita…

Vice Gelateria e Cioccolateria. Via Gregorio VII, 385 Roma.

4 Commenti

  1. dopo una partenza veramente al fulmicotone, mi era sembrato che Vice fosse un pò meditabondo sulla sua produzione… soprattutto troppo freddo e poco cremoso, troppo concentrato nel tirare fuori conigli dai cilindri, dimenticando – come tanti fanno, purtroppo… – che il gelato deve essere anche la classica crema e cioccolato.
    Sempre meritoria la parte “aperitivistica”, provata più volte con piacevole sopresa… da quanto scrivi occorre tornare e testare…

  2. Lorenzo sempre mitico e Vice sempre tra le gelaterie a miglior rapporto prezzo / felicità!
    Un’anteprima per i lettori di Scatti non romani: gira voce che Vice si sta per espandere…prossima apertura Catania!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui