Nuove DOP | Soppressata di Pontida e risotto alla Brambilla

Tempo di lettura: 2 minuti

“La Brianza è piena di mafia e con i ministeri a Monza diamo un segno di rilancio alla gente brianzola”. Lo ha detto Umberto Bossi che si è rivolto al ministro dell’Interno Roberto Maroni: “Maroni, sai che la Brianza è piena di mafia? Dagli una soppressata”. [repubblica.it]

Dopo questa uscita gastronomica Secondo voi:

  1. Il Ministro dell’Interno Roberto Maroni distribuirà soppressate calabresi piccanti in Brianza iniziando da Arcore per rispetto istituzionale e proseguendo su Monza dove arrivano i nuovi ministeri della Padania, o forse no.
  2. Il Ministro del Turismo Michela Brambilla lascia perdere la trota salmonata, ora che va di moda la Trota di Regione, come suo prodotto di riferimento e si getta sul settore dei risotti per dare una bella rimestata a tutte le sue iniziative turistiche che hanno visto coinvolto anche Massimo Bottura.
  3. I buoni mangiano risotto, mentre i cattivi soppressata calabrese.
  4. Il Consorzio di Tutela dei Salumi di Calabria a Dop potrebbe per bocca del suo Presidente Ernesto Madeo incazzarsi e ricordare che sono spaghetti e P38 a stare sulla tavola dei mafiosi. Oppure pensare di rifornire il Ministero degli Interni che in 5 minuti ha rimesso in discussione il claim Fieri, tipici e genuini della Full Agency di Rende e la partecipazione a fiere italiane ed estere patrocinate dal MIPAAF (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali) Ma tanto sono dettagli come tanti altri.
  5. Nella battaglia tra Milano e Napoli sarà Roma a prendere le sberle e dopo il Gran Premio di Formula Uno azzoppato da Monza e il Festival del Cinema pressato da Venezia vedrà svanire anche l’annunciato Festival della Gastronomia. Al massimo polenta e porchetta per sancire la pace, anzi, stavolta risotto e soppressata.
  6. Il Governo Berlusconi cade per troppo peperoncino finito nel risotto in una delle celebri cene di Arcore.

Cosa scommettereste?

Foto: la bottega di Martone, Consorzio di Tutela dei Salumi di Calabria a Dop, Corriere della Sera

8 Commenti

  1. Secondo me Brambilla si fa dare i soldi e le soppressate da Maroni per fare il festival sotto al Duomo e invita anche Alemanno e Polverini che porteranno un o di quei formaggi prodotti all’est e spacciati come indigeni. Può essere un’idea?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui