Foodblogger negate | Agnese di MasterChef è della Banda dei Broccoli

Agnese Malatesti, la concorrente ripescata nella prima puntata di MasterChef Italia con Carlo Cracco, è foodblogger della Banda dei Broccoli. Lo sapevate?

Notizie

Si dice che le foodblogger siano vanitose e sarebbero disposte a tutto pur di avere la stessa visibilità della celebrity food-photographer Cavoletto di Bruxelles, la stessa capacità fotografica ed egual numero di copie di libri vendute. Io so che non è vero. E non perché devono ancora mandarne alle stampe almeno uno.

Prendete lo tutsnami mediatico che ha spazzato il mondo virtuale delle ricette e degli chef con la prima puntata di MasterChef che Scatti di Gusto come molti altri ha seguito in diretta o commentato. L’effetto più dirompente di MasterChef (anche in Italia) è il tentativo di conciliare 2 mondi spesso ritenuti distanti: foodblogger e grandi chef. Dalle rispettive posizioni.

Le foodblogger riprendono le ricette dai libri degli chef, pietre filosofali di carriere che alternano fornelli e comunicazione. I commentatori più sbrigativi ritengono che le interpreti di questo enorme ricettario virtuale si avvicinino poco ai ristoranti e preferiscano studiare a casa, provare, fotografare, postare, ricevere commenti, riprovare, modificare. Un circuito che coinvolge aziende e produttori che offrono le proprie materie prime per farle conoscere. Una bella foto, un commento positivo, una ricetta provata da altri valgono moltissimo. Ma, chiaro, bisogna saper cucinare.

Una premessa per la domanda che mi insegue ormai da qualche giorno. Ma perché diavolo Agnese Malatesti, foodblogger della Banda dei Broccoli è stata presentata durante la trasmissione televisiva solo come organizzatrice di eventi e non come co-tenutaria del blog in questione? Do you remember Agnese?

22.39. Tonno porchettato su crema di burrata e aria di mirtilli. Sicuro che vorreste fare i giudici? Con spina. Stavamo per perdere Cracco… Spremuta di sale per Barbieri. Ci fa, ci è ci prova? Dà il sì Cracco. Via. Ripescaggio di Agnese: spesa spaghetti con il pomodoro? Organizzatrice di eventi con Giulietta ultimo modello. Milano, c’è poco da fare 🙂

Ecco, il suo tonno porchettato è stato apprezzato solo da Carlo Cracco (che pure vi aveva trovato una spina) e bocciato malamente da Barbieri che ha parlato di spremuta di sale. Agnese, un po’ impaurita e poi delusa, viene rincorsa per essere ripescata. Non ad alzo zero, come già capitato, bensì con un’ulteriore opportunità di mettersi alla prova.

E Agnese è salita sulla Giulietta (ma datele una 500 che è più easy) ed è andata a fare la spesa. Il consiglio secco è: prepara un piatto semplice. Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich per riammetterla avrebbero visto di buon occhio uno spaghetto con il pomodoro. Fai te. E Agnese si affanna con il carrello (eh sì, signore e signori, Agnese va al super mica alle botteghe gastrofighette) e tira fuori le zucchine.

Ma possibile che in tutto questo can can, mentre era a tu per tu con il fighissimo Joe sporto in avanti sul banco con uno strabiliante fazzoletto a pois o lo stra-fighissimo Carlo Cracco la rimproverava per aver appoggiato il gomito al bancone, non abbia detto con un filo di voce che è una foodblogger! Sarà stata pure terrorizzata, ma cavolo, anzi broccolo, al limite un sottopancia non si nega a nessuno. Altro che organizzatrice di eventi: F-O-O-D-B-L-O-G-G-E-R, Agnese è foodblogger, cucina meglio di un tassista, di un agripugile, di una ballerina o di una campionessa di nuoto.

Ma lo hanno letto il curriculum in produzione o avevano gli occhi bendati con il prosciutto? E’ entrata nel progetto Gente del Fud che Emidio Mansi ha lanciato a Sorrento con 80 foodblogger, quelli più bravi (anzi più brave che la rappresentanza maschile è ridotta in questo campo), sforna contest e ricette.

Avrebbe fatto meno figura dei muscoli della nuotatrice o dei capelli rossi di Imma di Sorrento se avessero detto a tutto il mondo gastrotelevisivo che sì, Agnese, insieme alle sue amiche, ha messo su il blog la Banda dei Broccoli, sottotitolo diari quotidiani di precari urbani? Qualche lacrima la potevano strappare con il precariato. Oppure potevano mettere su una storia di gastrofighettismo plurimo: ci siamo allenate ed abbiamo fatto una pre-selezione a casa tra di noi. Un po’ di fantasia, mica si può solo copiare dai format anglofoni!

No, non posso crederci che ragazze così estroverse e desiderose di far conoscere le novità a mezzo mondo

In primis dobbiamo ammettere che eravamo entusiasti già prima di partire! Noi neofiti a un mega incontro?! Ci si è gonfiato il petto come ai bimbetti quando vogliono far vedere una nuova scoperta. Ovvio no che abbiamo chiamato le mamme, gli amici facendo (biechissimi siamo) i vaghi:

non abbiano messo su nemmeno un postettino per questa loro partecipazione. Il blog è fermo al pollo da pic nic del 21 giugno ore 10:55. Cosa è cambiato dalle scoperte di giugno 2011?

Le ipotesi di questo silenzio potrebbero essere:

  1. Rilancio della campagna di sostegno all’immagine verace (29 marzo 2011)
  2. Identificazione con la Banda Occulta dopo la scomparsa del sito dello sponsor ilpostodellefragoleshop (maggio-luglio 2011)
  3. Speranza di vittoria per mandare successivamente alle stelle gli accessi al blog
  4. Ospitate in simultanea ai diversi programmi di show cooking tanto nessuno si ricorda chi è la componente del gruppo che ha partecipato
  5. Il desiderio di rifarsi una vita lontano dal web

Insomma “broccolette” (come vi chiamano le amiche più affettuose) ci spiegate perché mai Agnese non ha rivelato l’esistenza della Banda dei Broccoli in diretta (si fa per dire, il programma è registrato)? Sarà mica per i 100.000 € e il libro di ricette della vincitrice/vincitore che RCS manderà in stampa?

[Foto: Facebook]

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.