Caffè Illy e gelato Grom insieme per aprire nuovi negozi

Saranno 10 le nuove gelaterie che Grom aprirà (di cui 4 all’estero) grazie anche all’aumento di capitale che permette l’ingresso nel CdA della società al Gruppo Illy. 2,5 milioni di euro per acquisire il 5% di Grom avranno anche l’effetto di portare il gelato che piace a Janet Jackson nei 200 “Espressamente Illy” dislocati in 34 città diverse e di completare l’offerta di cibi tipicamente italiani.

140 sono le nazioni già coperte dalla società guidata da Riccardo Illy che porterebbe a Grom la sua esperienza di conquista del mercato straniero anche grazie alla collaborazione di architetti e artisti che hanno disegnato locali e le ormai famose tazzine. La società triestina d’altro canto detiene il controllo del cioccolato Domori, della frutta Agrimontana. del vino Montalcino Mastroianni e degli infusi Damman Frères.

Grom dal canto suo ha dimostrato di poter serializzare la produzione quasi-artigianale di un prodotto considerato molto instabile al di fuori dei marchi industriali di settore e di poter offrire il proprio know-how sulla messa a punto di nuovi prodotti da banco.

Per i gourmet il matrimonio tra i due marchi significa poter contare in un unico spazio su due prodotti molto amati (e ugualmente contestati) del made in Italy. Vedremo se nascerà prima il caffè freddo Gromilly o il gelato al caffè e al cioccolato Domori dopo la cioccolata calda di Grom da mettere sul gelato.

E non dite che preferite il gelato di RivaReno o quello super artigianale di Ermanno di Pomponio a Roma perchè c’è la vinaigrette migliore del Montalcino che già lo sappiamo.

[link: distribuzionemoderna]




- mercoledì, 23 novembre 2011 | ore 14:30

3 commenti su “Caffè Illy e gelato Grom insieme per aprire nuovi negozi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.