Che fastidio la sbronza di buon anno. E meno male che ci sono i tortellini!

Tempo di lettura: 1 minuto

Ehi voi buon anno! Convenevoli fatti.

Vi siete divertiti eh? Avete ballato, mangiato (dove?), bevuto molto (cosa?) e dormito poco. Avete fatto sesso selvaggio (ma anche no, solo sesso e vi è andata di lusso!) e fatto grandi discorsi con in mano grandi bicchieri. No limits. Che nottata…

Sì. Che ricordi! Ora state su un divano con la sensazione di aver fatto una rissa – questa selvaggia davvero – e di esser usciti sconfitti. Ossa dolenti, occhiaie profonde, stomaco in crisi. Certo non vi sentite più i leoni della notte scorsa.

I famosi postumi.

Che fastidio, sì ma c’è di peggio. A un certo punto una piena di emozioni vi travolge mentre sul divano subite passivi la catena di film natalizi messa in onda da Canale 5. Malinconie, ansia, voglia di fare e disfare. Il tutto mostruosamente amplificato dall’alcol che ancora vi possiede.

I famosi postumi emotivi.

E’ proprio a questo punto, però, che accade la prima magia del 2012: all’improvviso i tortellini annegati nel brodo fumante, caldo e grasso della nonna/mamma conquistano le tre stelle Michelin. Bibidi bobidi bu. Di nuovo – spiritualmente – leoni.

Il miglior effetto placebo di sempre.

Buon 2012 a voi, alle nonne e alla cucina del cuore!

(Federica Bernardo)

[Foto: ildiariogastronomico.it]

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui