Paolo Parisi. È solo Propaganda o ha idee nuove come le uova a prova di rottura?

Tempo di lettura: 2 minuti

Paolo-Parisi-©-Douglas-Gayeton

Potenza della Propaganda del Caffè omonimo. Paolo Parisi arriva a Roma il 23 aprile per una serata a tema e si muove anche il corrierone che mette su una foto di Scatti di Gusto (senza credit, ma dicono sia un vizio di internet nessuno escluso) e scambia Parisi giovane (mica sarà nato con la barba sto cristiano qui) per un suo collaboratore mentre dà un bacio a un maialino (con frutto in mezzo per infornata rapida).

[Se volete partecipare ecco copiaincollato il menu degustazione (al costo di 60 euro a persona – è necessaria la prenotazione) che prevede un antipasto con crostino di fegatini alla versiliana, uovo 61/20 e selezione di salumi (salame, pancetta, guanciale). Il primo, due assaggi di pappa al pomodoro e carbonara a crudo. Per il secondo spolpato di capretto con verdure spadellate biologiche. Come pre-dolce una spuma d’uovo con granita agli agrumi e come dolce lo zabaione con uova Parisi e frutti di bosco, realizzati dal nostro pasticciere Stephan Betmon. Ad accompagnare questo viaggio goloso nei migliori prodotti contadini, un bianco Carica l’Asino 2011 Azienda Agricola Carussin e un rosso Chianti Classico Le Trame 2009 del Podere Le Boncie].

Ora, stabilito che nel menu propagandato ci sono le uova a farla da padrone con la carbonara dei sogni proibiti di molti, vi farà piacere sapere  che l’agenzia di comunicazione TF&Partners, specializzata nel mondo del wine&food, insieme al designer Giulio Patrizi, ha sviluppato un nuovo packaging per le sue uova.

Patrizi ha sviluppato una confezione che previene la rottura delle preziose uova (in media, un uovo di Parisi costa 1,20 €) fasciandole in un bio-tessuto preseminato biodegradabile che assorbe gli urti durante il trasporto e garantisce così una migliore e più facile consegna del prodotto per la gioia dei rivenditori che hanno paura della frittata.

E poi potete utilizzare il bio feltro che messo in vaso farà spuntare una pianta di maggiorana con la quale si potrà cucinare “L’uovo assoluto” di Parisi grazie alla ricetta riportata all’interno della confezione. Il consumatore diventa parte integrante del processo creativo e culinario, coltivando così l’alimento che manca nella ricetta.

Caffè Propaganda. Via Claudia, 16. Roma

Immagine di apertura: Douglas Gayeton

4 Commenti

  1. Quando ho letto le uova a prova di rottura ero stanco e distratto e mi sono visto disperato accanto a un piatto di Gricia con accanto sei uova ancora intatte e un martello rotto…. Con sotto la scritta. “io volevo una carbonara”

  2. A parte la funzione prettamente anti rottura, trovo geniale l’idea del bio feltro come elemento di produzione fai da te……..e poi provare la ricetta di Parisi sara’ ancora piu’ interessante.

    Come spesso si usa dire due piccioni con una fava

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui