Roma vs panino. Flash Mob con Roy Paci, Bonci, il Sorì, Roscioli, Tricolore

Tempo di lettura: 2 minuti

Non basta l’adunata di braciola e di panino a Piazza San Calisto alle 22:30 di sabato. I Romani hanno deciso di prendere di petto, anzi, di pancia l’ordinanza che vieta di consumare i panini e bivaccare nel centro storico di Roma mentre mezzo mondo gira armato di gavette, schiscette, thermos, bento box, lunch box, cestini, parattelle e affini anche per mangiare in pausa pranzo (possibilmente all’aperto se il bel tempo lo consente).

In rete è stato avviato un flash mob sabato alle 12:00 che, oltre ad essere orario assai consono per un panino da passeggio, si terrà addirittura al Campidoglio. Si può andare panino-muniti, ma anche trovare gli apporti di tanti pusher di pane, panini e affini come Gabriele Bonci, i fratelli Roscioli, Tricolore, Antonio Menconi, Beppe e i suoi formaggi e tanti altri che mano mano stanno aderendo all’iniziativa. Per protestare contro quella che sembra un’ordinanza al contrario: invece di vietare, come sarebbe giusto, che si lascino rifiuti in ogni dove, si proibisce di mangiare un panino per evitare di produrre rifiuti.

E mentre c’è Chiara V. che per protesta porta la sua caponata nel bel mezzo di Roma a Piazza Cairoli (fontana?), se avete voglia leggete gli aggiornamenti sulla pagina di Facebook dedicata all’evento.

E sappiate che la campanella dell’intervallo la suona Roy Paci con la sua tromba!

Che fate, partecipate?

[Aggiornamenti]

C’è anche il logo ufficiale.

E i panini di Gabriella Buzzanca dalla Sicilia

La protesta è anche internazionale.

Le pizze di Gino Sorbillo, da Napoli!

Il primo di ottobre 2012 Gianni Alemanno, sindaco di Roma, ha varato un’ordinanza che vieta il consumo di panini, pizza e gelati in strada.

Alemanno chiama “bivaccare” il sedersi davanti al Pantheon a mangiare un supplì, oppure stare su uno scalino di Piazza Navona a leccare un gelato.
Per noi no.
Per noi una città va vissuta tutta, facendo attenzione a non sporcare, rispettandola ma vivendola a pieno. Anche in strada.

Per questo sabato prossimo (6 ottobre) ci troveremo al Campidoglio alle 13 e metteremo in scena il primo gastro flash mob.
Vieni!

Ecco cosa succederà:
ore 13.00: appuntamento alla base della scala. Se puoi vieni paninomunito. Altrimenti attingi dai sacchi di panini alla base della scala.
Nascosto il panino, ognuno raggiunge separatamente la Piazza del Campidoglio e si comporta come un normale turista.

ore 13.30 circa, attendiamo il suono di tromba che dà inizio al Flash mob
Suonata la tromba ci sediamo sulla scalinata, e si mangia il panino, in stile “bivacco”.
Poco dopo, un altro suono di tromba annuncerà la fine del Flash mob, quindi ci si alzerà ognuno per proprio conto e ci si sparpaglierà nuovamente.

Il tutto verrà filmato e messo in rete come denuncia di un’ordinanza davvero insensata.
A suonare la tromba sarà un ospite speciale: Roy Paci.
A offrire un po’ di panini e pizze saranno Beppe e i suoi formaggi, Bottega, Gabriele Bonci, Laboratorio Agricolo Panella, il Sorì, Primo al Pigneto, Roscioli, Tricolore

4 Commenti

  1. siete mai passati davanti ad un monumento dopo un bivacco?passateci e poi protestate ,o sennò insegnate voi l’educazione a certa gente,i cestini ci sono x essere usati che ne dite?

    • Hai detto tutto te senza che ti incazzi. I cestini ci sono per essere usati, il reato è buttare la carta per terra e non mangiarsi un panino.
      Le cinture servono per tenere su i pantaloni eppure ho visto gente usarle per dare cinghiate, pensi sia sufficiente vietare che lo facciano o credi sia necessario obbligare le persone a non portare i pantaloni se non con l’elastico?

    • Perfettamente d’accordo con Fabio. Aggiungo perché invece di queste operazioni mediatiche (e masochiste) non sguinzagliano vigili e volontari per fare multe? E visto che ci sono multano pure quelli che buttano la plastica nell’umido e il polistirolo nella carta? ma forse il nostro sindaco è troppo impegnato per azioni così minimali…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui