Roma. Locanda dei Girasoli: dare una mano alla pizza buona e solidale

Tempo di lettura: 1 minuto

Rischia di chiudere “La Locanda dei girasoli”, a Roma, la pizzeria solidale che dà lavoro ad un gruppo di ragazzi e ragazze down. Troppo alte le spese in un momento di calo generalizzato della clientela, ha spiegato Sandro Medici, presidente del Municipio X, perché la crisi non guarda in faccia a nessuno. Neanche a chi, come la cooperativa “I Girasoli”, in questi anni ha lavorato per l’autonomia di soggetti deboli, per la loro integrazione nel mondo del lavoro e nel territorio. Pizza e specialità sarde l’offerta del locale, buona cucina e ambiente famigliare, giunto purtroppo “ad un passo dal punto di non ritorno” per contrastare il quale è necessario intervenire subito prenotando un tavolo o effettuando un bonifico (A questa pagina le indicazioni che servono).

Per provare a salvare “il ristorante più buono di Roma, buono perché si mangia benissimo e buono perché solidale e generoso”, come lo ha definito Sandro Medici, scende in campo il Municipio. “Non lasciamoli appassire” , è l’appello delle istituzioni locali che per oggi hanno indetto una conferenza stampa (ore 12, Locanda dei Girasoli, Via dei Sulpici, 117) alla quale parteciperanno anche Marco Presta e Antonello Dose, conduttori del programma radiofonico “Ruggito del coniglio” con l’obiettivo di raccogliere fondi e salvare la pizzeria dal fallimento.

Proviamoci tutti a dare una mano!

[Link: romatoday.it Immagine: pianetamamma.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui