Pizza. Gino Sorbillo spiega la vera napoletana a Sereno Variabile

La caratteristica principale che rende unica la vera pizza napoletana? La piegatura in 4, a portafoglio o a libretto, che consente al disco di pasta di mettere in risalto lo spessore sottile e la resistenza della parte centrale è la risposta di Gino Sorbillo intervistato da Osvaldo Bevilacqua per la puntata odierna di Sereno Variabile.

Eccola la piegatura a portafoglio che deve avvenire in maniera molto naturale. Stasera tutti faranno la prova per vedere se si piega a libretto, si chiede Bevilacqua?

In televisione la spiegazione corre veloce e sul tavolo c’è anche un “intruso”. È la focaccia che differisce proprio per lo spessore e l’impossibilità di piegare. Buona lo stesso ma un’altra cosa rispetto alla vera pizza napoletana di Via Tribunali, la strada che è diventata un marchio di qualità per la pizza come San Gregorio Armeno lo è per i pastori del presepe.

[Immagini: Roberto Salomone]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui