Il Foro dei Baroni. Sorprendente e buono dall’antipasto al conto

Tempo di lettura: 2 minuti

Mangiare alla carta a 30 euro a testa, con piatti gourmet di ottima fattura, è cosa molto difficile, anche in tempi di crisi. Per questo, ma non solo, il Foro dei Baroni di Puglianello, rifugio sicuro e confortevole tra Benevento e Caserta, è stata la tappa di una sorprendente sosta culinaria.

Che cosa abbiamo mangiato? Intanto eravamo in due, e abbiamo scelto lo stesso antipasto e dolce mentre per il primo e il secondo abbiamo voluto provare piatti diversi.

Elogio d’Autunno: spuma di castagne, funghi cardoncelli, caldarroste, taralli mandorla e pepe
Per antipasto taralli sbriciolati, esteticamente non eccezionali, contrastano però abilmente la morbidezza e la succulenza del piatto, che peraltro bilancia la tendenza dolce delle castagne con la speziatura.

Past ‘e patan. Gnocchi di patate con colatura di alici e salsa di sedano, carote e cipolla
Per primo, una sorta di battuto cremoso, con la chiusura sapida della colatura, rende interessante la preparazione. Lo gnocco è ben eseguito e la soddisfazione è garantita.

Ravioli di cipolla rossa e porcini, vellutata di provola affumicata ed insalatina di finocchi
Probabilmente i finocchi bilanciano meglio la forza della provola affumicata, mentre la cipolla rossa di Tropea amplifica un po’ l’effetto di “saporito”. Delicata la tessitura del raviolo.

Baccalà con scarola ripassata, olive nere e salsa al limone
Anche la scelta della materia prima fa la sua parte: il baccalà islandese è di qualità anche se la salsa al limone mette leggermente in evidenza una nota salmastra del pesce.

Punta di petto di vitello, salsa ai porcini, carciofi arrostiti
Veramente appetitoso questo secondo. I carciofi croccanti giocano benissimo sul palato in accostamento alla morbidezza e leggera grassezza della carne di vitello e l’effetto che ne deriva è veramente divertente.

Ricotta e pera a modo nostro…
Una mousse di ricotta di pecora avvolta in una ligua di gatto, pera sciroppata ed acqua, ed una foglia di basilico. Intorno una riduzione di Aglianico. Interessante la scelta della ricotta di pecora, che è leggermente meno dolce e lascia quell’effetto “dolce non dolce” che appare convincente.

Il Foro dei Baroni. Piazza Chiesa, 6. Puglianello (Benevento). Tel. +39 0824.946033

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui