Natale, il conto alla rovescia è cominciato. Al Grand Hotel Parker’s di Napoli, giovedì 6 dicembre, pani, dolci e panettoni di grandi artisti dell’arte bianca saranno i protagonisti di una degustazione in abbinamento con i vini di Villa Matilde e dell’acqua Ferrarelle. Segnatevi l’evento in agenda e prenotate inviando una mail con il vostro numero di telefono a info@scattidigusto.it.

Facciamo Festa è l’appuntamento di Scatti di Gusto per brindare al piacere dei nostri lettori di stare a tavola. Per l’occasione sfileranno i dolci di Vittoria Aiello, i lieviti di Gennaro Esposito e Salvatore La Ragione, il panettone di Alfonso Pepe e gli impasti speciali di Gino Sorbillo. Sarà anche l’occasione per aggiungere qualche ricetta al proprio libro personale.

Nel Veronese il Natale sa di pandoro e Recioto di Soave. L’accoppiata è di scena a durante le vacanze di Natale, nell’Est Veronese, Valpolicella, Lessinia, lago di Garda, collina e pianura veronese dove 30 ristoranti accoglieranno i clienti con menu stagionali e tipici al prezzo di 15-30 euro. La sorpresa arriva a fine pasto quando il dolce di Verona sarà servito nella versione originale o nell’interpretazione che ne daranno gli chef. Insieme al Recioto di Soave, ottenuto da uve bianche  e prima Docg del Veneto o con il Recioto della Valpolicella Docg, ottenuto da uve rosse. Aspettando i presepi di Soave, in allestimento nelle strade e nelle chiese e visitabili dal 15 dicembre. L’iniziativa “Dolci recioti e dolce pandoro” è promossa dalla Strada del Vino Soave in collaborazione con la Confcommercio del comprensorio Baldo Garda e la Strada del Vino Valpolicella.

E’ un’attenzione senza precedenti quella tributata al cibo. E’ in corso questa mattina, 30 novembre, a Milano (palazzo Isimbardi) il convegno “La scienza in campo“. Tutti insieme, scienziati, istituzioni ed esperti di agricoltura e industria, si confronteranno sulle sfide che attendono il pianeta, giunto ormai ai 7 miliardi di abitanti. Alimentazione del futuro, km 0, ristorazione rapida, sicurezza alimentare  e sostenibilità gli argomenti nei quali sarà declinato uno dei temi più sentiti nell’era della bomba demografica.

Crocché, arancini, pizzette e montanare, lo street food, a Napoli, è una consuetudine antica. Lo preparavano nell’Ottocento le donne napoletane e lo vendevano nei ‘bassi’ per arrotondare le entrate famigliari. In questi giorni torna protagonista (ha mai smesso di esserlo?) delle “Giornate gastronomiche sorrentine“, giunte alla IX edizione. Il cibo da strada sarà servito stasera, 30 novembre, a partire dalle 21, nel lounge bar Camera&Cucina, nei pressi di Piazza Tasso, a Sorrento. A inaugurare la nuova edizione è l’evento “Una pizza per la vita” con Enzo Coccia, Salvatore Di Matteo e Gino Sorbillo che impasteranno e friggeranno per raccogliere fondi da destinare alla Caritas di Sorrento. Il costo del biglietto è di 15 euro (per informazioni: tel. 081/8773530).

A Bologna, sabato 1 dicembre, a palazzo Albergati, si svolge un’asta di beneficienza organizzata da Confagricoltura e Christie’s. Ai migliori offerenti andranno prodotti del lusso enogastronomico come bottiglie Magnum Sassicaia, Amarone della Valpolicella e Brunello di Montalcino, Antinori e Frescobaldi, culatello di Zibello Dop stagionato 18 mesi, Aceto Balsamico Tradizionale, riserva speciale, invecchiato 50 anni dell’acetaia Luigi Cremonini, Parmigiano Reggiano (108 mesi) prodotto col fuoco a legna, forme del secolare formaggio lombardo Salva Cremasco Dop, soggiorni esclusivi in masi e masserie, cene stellate di Giovanni Santini e Igles Corelli o una giornata con Fulvio Pierangelini.

L’incasso sarà devoluto alla ricostruzione dell’asilo di Mortizzuolo di Mirandola (modena), colpito dal sisma.

Girolio d’Italia 2012 fa tappa in Toscana. Sabato 1 dicembre la manifestazione organizzata dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio toccherà Seggiano (Grosseto), dove un anno fa la cultivar Olivastra Seggianese, coltivata negli oliveti di soli 8 comuni della provincia, ha ottenuto il riconoscimento Dop. Dopo aver percorso migliaia di chilometri, la staffetta di Girolio arriva giusto in tempo per festeggiare il primo compleanno del Seggiano Dop. Poi si riparte verso l’ultima tappa del Girolio, il 22 dicembre, in un’altra Città dell’Olio, Tenno (Trento).

Sabato 1 dicembre, dalle 16 alle 21,30, al Grand Excelsior di Roma, Cucina&Vini presenta Sparkle-Bere Spumante, la guida alle bollicine italiane. 60 aziende di 13 regioni, praticamente il gotha della produzione (55 etichette sono state premiate da Cucina&Vini con le 5 Sfere), saranno offerte in degustazione insieme a due protagonisti indiscussi dell’agroalimentare italiano: la Mozzarella di Bufala Campana Dop e il Pomodoro San Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino Dop. Per piacevoli abbinamenti con le bollicine ci sarà anche il sushi (biglietto d’ingresso comprensivo della guida: 10 euro).

Voglia di incontri gourmet? E’ in corso, fino a sabato 1 dicembre, al Castadiva Resort, sul lago di Como, “Il Simposio del Gusto“, dedicato alle eccellenze della tavola con cinque chef di caratura internazionale pronti a raccontare e preparare le loro creazioni in compagnia del pubblico. Si comincia alle 18 con i preamboli, si passa alla didattica corredata di assaggi e si finisce a tavola non prima di aver assaggiato qualche snack finger al bar (Costo di una giornata: 180 euro).

Dalle 15 di oggi, 30 novembre e fino alle 22,30 di domenica 2 dicembre, il porto turistico Marina di Pescara diventa vetrina per i legumi, presenza fissa sulle tavole salutiste, una volta tanto e per un intero fine settimana protagonisti indiscussi di un evento culinario. Al Legumi party ci saranno le lenticchie di Santo Stefano, i fagioli tondini del Tavo e la cicerchia, accanto all’Arrosticino d’Abruzzo al quale è dedicata questa edizione. Lo chef Santino Stritti preparerà piatti a base di legumi che sfileranno insieme all’olio extravergine di oliva delle cooperative di Pianella, Capo e Plenilia e alla porchetta di Genobile.

Chef e studenti dell’alberghiero, tutti insieme a promuovere un pezzo di terra calabrese, tra cibo, tradizioni e ambiente. Da oggi, 30 novembre, nel centro storico di Buonvicino (Cosenza), nel Parco Nazionale del Pollino, riparte Rapsodia d’Autunno, giunta all’ottava edizione, dedicata quest’anno all’ambiente.

Un’occasione preziosa per raccontare un territorio, le sue specialità e tradizioni culinarie. Come nell’appuntamento “La tavola del Duca Ippolito Cavalcanti”, gastronomo alla corte dei Borboni al quale Buonvicino ha dato i natali e del quale verranno riproposti alcuni piatti del ricettario storico. O nella conferenza intitolata “La cucina calabrese, contaminazione eccellente nel Mediterraneo”, tenuta sabato 1 dicembre dalla scrittrice Grazia Furferi, autrice del libro “La Cucina calabrese” (editore Rubettino).

Chef e studenti degli istituti alberghieri di Praia a Mare e Paola serviranno menu a base di prodotti del bosco e delle valli e rivisiteranno le antiche ricette di Cavalcanti. Il viaggio tra i vini della provincia di Cosenza sarà guidato dal sommelier Giuseppe Palmieri.

Proseguono, al Pub del Birrificio Lariano, Statale 52, i “Mercoledì della Statale” (a Perego, Lecco, in Via Statale 52), cene dedicate all’abbinamento tra vino e birra. La sfida all’ultima goccia sarà tra le birre del Birrificio Lariano e i vini dell’azienda agricola La Costa (per info e prenotazioni: tel. 339 2776348).

Menu della serata

Crostini con pesto di lardo e cavolo nero
Lasagne Radicchio taleggio e noci
Faraona al forno con prosciutto crudo di Marco d’Oggiono, salsa alla panna e erbe con patate al forno
Dolce

[Link: conipiediperterra.com, il messaggero.it L’immagine dell’asilo di Mortizzuolo è di conipiediperterra.com]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui