Tra il terrore della fine e l’ottimismo della ragione, alla fine prevalse… la voglia di carbonara. Sarà la coppia Alessando Pipero e Luciano Monosilio a togliervela, se ci sarete. L’appuntamento è oggi, 21 dicembre, al ristorante Stazione di Posta, il nuovo locale destinato ad animare la già effervescente movida gastronomica romana. Dalle 12 alle 17, a Campo Boario, a Roma, chi verrà (si può anche prenotare) gusterà la carbonara buona … da morire di Luciano Monosilio, preparata con pasta Verrigni e innaffiata con Sangiovese di Rocca delle Macìe e Franciacorta di Contadi Castaldi. Non c’è bisogno che accendiate il navigatore, fatevi chiamare dall’odore del guanciale ma soprattutto affrettatevi. C’è il rischio di rimanere a bocca asciutta. Perché, come prevede Alessandro Pipero, non finirà il mondo, finirà la pasta!

Domenica 23 dicembre è ricco il banco di assaggio della storica sede di Enoteca Regionale Emilia Romagna con le bollicine del territorio. Appuntamento alla Rocca Sforzesca di Dozza (Bologna), dalle 15.00 alle 18.30, per un viaggio tra i vitigni della regione, dall’Ortrugo piacentino all’Albana di Romagna, dalla Malvasia al Pignoletto. Il costo di tre assaggi di vino e uno stuzzichino è 6 euro.

Non solo nudo, è tempo anche di calendari senza malizia. Intriganti si, però, come quello, ispirato al Futurismo, della Distilleria Caffo. Per 12 mesi mesi il Vecchio Amaro del Capo, prodotto di punta dell’azienda calabrese, è protagonista di dodici tavole dipinte da Manolito Cortese, immagini che ripercorrono i luoghi del mondo in cui è presente questo amaro nella top four dei  degli amari più consumati in Italia e in continua crescita in tutto il mondo.

Un tango argentino, l’amaro sorseggiato sulla spiaggia di Virgin Island o consegnato a una donna dal suo innamorato su un treno in partenza da Monaco. Son solo alcune delle immagini firmate da Manolito Cortese, giovane creativo diplomato all’Istituto Europeo di design di Roma (dal sito di Distilleria Caffo è possibile scaricare le tavole create da Manolito Cortese in formato wallpapers per il pc).

Sono aperte le prenotazioni per la cena di San Silvestro al Locomotivclub di Bologna. Omicidio sul Porretta Express” è il titolo dell’evento dove il divertimento è negli indizi per scoprire l’assassino che arrivano insieme alle pietanze. Obiettivo: salutare l’anno nuovo e scoprire il colpevole. L’appuntamento è alle 20,00 all’interno della Carrozza Ristorante  per una “cena mozzafiato a cura delle sospette Culinaria MurderSaporii e Locomotivclub”.

Questo il menu:

Antipasti sul binario
Filetto di baccalà e arancia su mousse di finocchio
Tartare di avocado, mandorle e melograno
Bocconcino con cuore filante alle erbette
Primo in partenza 
Cuccetta di zucca al taleggio e porri, finto caviale di rapa rossa, pesto di noci e riduzione di liquirizia
Secondo in prima classe 
Spezzatino ai frutti di bosco, scalogni e mele stufate su nido di cappuccio viola alla menta
Dolci in coda e caffè dell’assassino
Pandoro grillé al rhum con ananas caramellato e cocco
Mini cake al pistacchio con gelato al mandarino
Caffè dell’assassino

A mezzanotte brindisi con assassinio.

Un djset è previsto in carrozza prima classe Express e in seconda fumatori. Gli organizzatori, però, avvertono: “Sarà pieno di ispettori, detective e ufficiali gentiluomini di vario genere, dunque preghiamo polizia e carabinieri di non venire a farci visita, siamo già al completo. Grazie” E inoltre: “Ricordatevi di obliterare il biglietto guardandovi le spalle”. (Prezzi: 30 euro con pagamento entro e non oltre venerdì 28 dicembre; 40 euro alla cassa la sera del 31; supplemento rapido di 10 euro per i detective dell’ultim’ora, prezzo per la sola serata nel locale euro 10 entro l’1:00, 15 dopo).

E’ pronta la applicazione “I Ristoranti del Golosario 2013“, curata da Paolo Massobrio. Aggiornata giorno per giorno, è fruibile su iPad, iPhone e iPod Touch e contiene 2.500 locali tra ristoranti, trattorie, agriturismi, cantine e produttori con ristoro. Per scaricarla basta collegarsi all’Apple Store e cercare “Golosario ristoranti” oppure connettersi alla pagina iTunes di Apple.

Per ciascun locale segnalato c’è un giudizio, una recensione, prezzo medio, modalità di pagamento accettate, giorni e periodi di chiusura. La guida è in vendita al prezzo di 7,99 euro.

E’ disponibile anche l’applicazione iPomì,  dedicata a ricette realizzate con la passata e la polpa di pomodoro. Dagli antipasti, al primo, ai secondi le ricette sono tutte firmate dai foodblogger che nel maggio scorso hanno aderito al web contest lanciato da Pomì in occasione di Cibus 2012.

Venerdì 21 dicembre, dalle 19 alle 23, “Bollicine da Oscar 2013“, a Città del Gusto a Napoli, presenta alcuni tra i più esclusivi spumanti italiani.

In occasione dell’uscita del supplemento Bollicine da Oscar, in edicola col mensile Gambero Rosso di dicembre, Città del gusto Napoli invita ad una grande degustazione al Grand Hotel Santa Lucia.

Quest’anno le bollicine faranno compagnia a qualche chicca gastronomica come le sfogliatelle mignon del Maestro pasticcere Giuseppe Ratto, il finger food dello chef resident di Città del gusto, Giovanni Pastore, e le pizze del maestro pizzaiolo Michele Leo. Prezzo della degustazione: 20 euro (15 euro per abbonati speciali). E’ consigliata la prenotazione sul sito del Gambero Rosso.

Birra, tradizionalmente la settimana di Natale è un vero massacro alcolico. Cominciamo con Birrathon, in programma dalle 18.00 di sabato 22 alle 20,00 di lunedì 24 al Mad For Beer, a Roma. Una maratona ininterrotta di 50 ore che vedrà alternarsi al bancone del pub i migliori publican romani. Le birre, solo per questo evento, costeranno tutte 6 euro e non 5 come di consueto perché 2 euro a birra (1 del cliente e 1 del locale) verranno devoluti in favore della campagna Indifesa dell’associazione Terres des hommes. Una novità  l’English Breakfast e il pranzo (solo per l’evento). Per informazioni: 329 1441059 (Roberto ) o 340 5709150 (Massimiliano).

Parteciperanno all’evento e spilleranno le birre Valerio di Birra +, Stefano del Birrifugio di Ostia, Enrico e Claudio del Birrifugio Trastevere, Alex di Brasserie 4:20, Marco di Hop & Pork, Manuele e Fabio del Ma che siete venuti a fa’, Giorgione di Mastro Titta, Vania e Simone del Serpente, Riccardo e Danilo di The Goldern Pot, Andrea e Sandro del Tree Folk’s oltre a Massimiliano e Roberto del Mad for Beer.

Grande party di Natale (ma solo se i Maya avranno avuto torto!), domenica 23 dicembre, al Birrifugio di Ostia: “Babbo Natale contro i Maya“. Prezzo fisso (25 euro) per un “all you can drink” davvero interessante: 10 birre alla spina di cui 5 birre di Natale e una dedicata ad unico fusto di BrewDog Tokyo!!Publican “special guest” dietro le spine del Birri. Buffet libero con stuzzichini, piatti dolci e salati e pennette all’arrabbiata per tutta la serata.

Ecco un evento per Milanesi e limitrofi: alla  Birreria Il Porco, a Corbetta (Milano), sabato 21 dicembre, c’è la Cena della fine del porco. I patti sono chiari: se a mezzanotte finisce il mondo è gratis, altrimenti vi offrono la pasta gratis! (per informazioni: Alessandro Marty 348 0718191). Per l’occasione scorrerà a fiumi l’apocalittica Cometa Rossa strong ale. Lunedì 24 dicembre c’è Buon Porco Natale. Il locale apre alle 22.00 e rimane aperto fino a quando l’ultimo cliente sarà presente. Sul bancone X-Tream bidu, Cometa Rossa orso verde, Fighera menaresta, To late brewfist, Panacea porco, Fear brewfist, Fumata Bianca menaresta, Weiss, Original Schneider. A mezzanotte birra brulé, panettone e pandoro e all’una pasta gratis per tutti.

(ha collaborato Adriano Desideri)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui