Ricetta. Biscotti leggeri e vegetariani

Tempo di lettura: 2 minuti

Ai dolci, ahimè, è difficile rinunciare, almeno per noi golosi. Il semplice fatto di mangiare dolci fatti in casa costituisce già un vantaggio: mangiamo ciò che vogliamo, sappiamo cosa ci abbiamo messo dentro e la salute certamente ci guadagna. Anche in casa, ovviamente, si può eccedere con ingredienti grassi o pesanti come uova, burro, strutto, cioccolata e compagnia bella (e buona!).

I biscotti di oggi tolgono la tristezza di una colazione particolarmente leggera, soddisfano la voglia di dolce, non fanno aumentare i sensi di colpa e gli sguardi minacciosi allo specchio. Sono molto semplici, ma saporiti e ricchi; sono anche facilmente modificabili sia nel senso della salubrità, sia, con gocce di cioccolato ad esempio, per soddisfare i palati di tutti. Coloro che non sono abituati ad assaporare prodotti semplici e leggeri, nonché vegani, potrebbero criticare e giudicare male questi biscottini brutti e buoni. Questo giudizio durerà, ovviamente, fino al primo assaggio; dopo i primi morsi regnerà un soddisfacente silenzio.

La farina integrale e i fiocchi d’avena donano, oltre al sapore rustico, casalingo e poco raffinato, anche quella buona dose di fibre che il nostro intestino richiede in continuazione e in particolare in questo periodo. Il succo d’arancia lascia l’odore, più che il vero sapore: se avete arance di certa e sicura origine, eliminate la vaniglia e aggiungete la buccia d’arancia. Il succo di limone, invece, lascia il segno anche nel sapore.

La ricetta dei biscotti leggeri (contro i sensi di colpa)

Ingredienti

150 g di farina Integrale
100 g di farina 0
100 g di fiocchi di avena
80 g di zucchero di canna
100 g di succo di arancia biologico (= da arance vere!)
80 g di olio di semi di arachidi
½ cucchiaino di lievito per dolci
Semini di vaniglia (o aroma naturale)

Preparazione

In una ciotola mescola insieme le due farine, i fiocchi, lo zucchero e il lievito; dosa il succo d’arancia (ottimamente sostituibile con il succo di limone) e l’olio e uniscili al composto.
Accendi il forno a 180°.
Estrai i semini di vaniglia da un pezzetto di stecca (circa un cm) e uniscili al resto degli ingredienti; amalgama il tutto con l’aiuto di una forchetta e continua poi con le mani fino ad ottenere un composto morbido, leggermente appiccicoso, ma facilmente lavorabile.
Stendi l’impasto con il mattarello (o con le dita) e taglia i biscotti con un coltello o con una rotella per pizza (comodissima!). Disponili sulla teglia coperta di carta forno e inforna per circa 15 minuti, fino a doratura.

Il modo migliore per assaporarli è, a mio parere, in assolo. Anche come compagni di un tè caldo, comunque, si fanno rispettare. Sono ottimi a colazione, ma anche per una merenda veloce e leggera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui