La ricetta della carbonara vegan farà discutere. E non perché si fa a Milano

Ricette

Le truppe d’assalto sono pronte per sferrare l’attacco decisivo. Sono quelle dei vegani di stanza soprattutto a Milano a quanto scrive il Corriere della Sera. Ci sono sempre più ristoranti, almeno uno in ogni quartiere di Milano a fare da testa di ponte a questa avanzata in una battaglia che non ammette prigionieri. O di qui, tra i poco etici onnivori, o di là, tra i cool e salutisti “veg”. Capisaldi della strategia alimentare ben definiti: niente carne e pesce (come per i vegetariani), ma nemmeno derivati (cioè latticini e uova) per il più intransigente vegano.

Una filosofia che a Milano ha fatto breccia tanto da convincere il comune a inserire nel menu delle mense scolastiche un pasto interamente vegetariano firmato da Pietro Leemann, chef del Joia e precursore di quella che si avvia a diventare una moda. Non effimera, sperano in molti, sia per ragioni di salute che di impatto ambientale: coltivare per fare mangiare direttamente i bipedi umani anziché bipedi e quadrupedi da dare in pasto agli uomini è più economico in termini di risorse.

pizza-pomodorini-Gabriele-Bonci

Al vegan si stanno convertendo in molti. Gabriele Bonci, siamo a Roma, è uno dei nuovi adepti e il suo Pizzarium a luglio è diventato vegetariano e ad agosto vegan. La discussione sul solo verdure e sugli effetti positivi o negativi non è così pacifica. Il rischio di carenza energetica, ad esempio, in stili di vita spesso sedentari non sembra la migliore freccia all’arco dei detrattori che spingono sul pericolo per bambini, donne in gravidanza e anziani ma soccombono davanti all’innegabile vantaggio dell’abbondanza di fibre vegetali e grassi insaturi e alla capacità di far mantenere un invidiabile peso forma (anche se utilizzarla come dimagrante è errato).

Ci vuole equilibrio, insomma, che forse non riesco a trovare nella ricetta provocazione del Corriere: la carbonara vegan. E non perché siamo a Milano invece che a Roma. Al guanciale e all’uovo io proprio non riesco a rinunciare.

Pasta alla carbonara vegan

Ingredienti

1/2 cipolla bianca
1/2 cipolla rossa
300 g di yogurt naturale di soia
1/2 cucchiaino di curca curcuma in polvere
320 g di pasta di farro
olio extravergine di oliva

Procedimento

Tagliate a julienne la cipolla.
Stufatela in una padella antiaderente con un po’ d’acqua e poi fatela rosolare con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Preparate una salsa mescolando lo yogurt di soia con curcuma, pepe nero e sale.
Cuocete la pasta di farro al dente.
Versatela nella padella del soffritto e mescolate per 2 minuti sul fuoco.
Spolverate i piatti con mandorle frullate.

Ok, ho la pasta di farro. Ma questa carbonara non è che mi convince del tutto e forse resto sull’antico, ricetta e classifica compresa. In alto vedete la foto e qui trovate la variante dei Vegetariani Italiani. Sta a voi decidere.