Due piadine molto buone nella stessa strada sono un miracolo a Milano

Tempo di lettura: 3 minuti

piadina romagnola

La piadina è un cibo di strada. La piadina si mangia dappertutto. La piadina è romagnola. La piadina si fa con la farina l’acqua lo strutto il sale. La piadina è una specie di pane azzimo, diffuso già al tempo dei Romani. Alla piadina ha dedicato una poesia Giovanni Pascoli. Nella piadina ci va lo squacquerone. La piadina si trova anche al supermercato. Tutti i bar ti fanno la piadina. E ci sono i posti che ti fanno solo piadine.

Le piadine più buone del mondo ovviamente sono quelle che mangiavo a Igea Marina da bambino, d’estate. Col prosciutto crudo – lo squacquerone forse, la rucola proprio non la ricordo. Non parliamo nemmeno di quelle dolci – al tempo (fine anni Sessanta) le varianti erano poche, le  sperimentazioni erano minime.

La piadina a Milano c’è un po’ dappertutto. Ci sono posti che non vale proprio la pena di considerare – sono stato in un posto in corso Italia dove la piadina era leggermente cartonata, il prosciutto un poco plasticato, il formaggio insomma… Ci sono franchising come La Piadineria – solo a Milano ce ne sono quattro, molte altre nel Nord Italia: un menu ricco, una trentina di proposte, tra cui alcune legate alla stagione. Buona la pasta della piada, così come gli ingredienti.

Ci sono negozietti sparsi – e due di questi sono nati in tempi abbastanza recenti in via Pier della Francesca. Peccato per questa forma di “concorrenza”, anche se in realtà sono due locali abbastanza piccoli – anche perché sono due piadine decisamente molto buone.

piadina-doppio-zero-Milano

Doppio Zero è il locale più “vecchio”, verso la fine della strada: piccolo, una quindicina di sgabelloni ai tavoli alti, arredamento semi-rustico estremamente informale, cucina a vista, la piadina viene servita su un tagliere di legno, divisa in due. Una cinquantina di proposte, con qualche panzerotto focaccia e simili, divise fra tradizionali, speciali, nuove; il numero elevato è dovuto alla catalogazione di una serie di varianti (al singolo salume vengono abbinate verdure o formaggi diversi, ad esempio). Piadina molto sottile, sfogliata (che dovrebbe essere con più strutto nell’impasto) – stesa sul momento eccetera (anche con farina biologica tipo kamut). Decisamente buona, una delle migliori – con alcune combinazioni molto interessanti: ho assagg… mangiato carne del Trentino brie e (ahimé – non la amo molto) rucola (6,50 €), crudo zucchine squacquerone gamberetti (6,50 €)… Non mi sono lasciato tentare dalla piadina dolce – Nutella mascarpone, mi sembra – in un patetico tentativo di non esagerare… Prezzi fra i 4,00 e i 6,50 €.

piadina-sottovoce-Milano piadina-dolce-sottovoce-Milano

Aperto da poche settimane, Sottovoce è più avanti, verso il centro. Tutto giocato sui toni del grigio e del nero, design elegante e piacevole, propone anche colazioni dolci e salate, alcuni primi e secondi, e una portata di tigelle con salumi o formaggi. Le piadine anche qui sono sottili, anche qui molto buone – darei alla piadina in sé (quadrata) forse un punto meno rispetto a Doppio Zero, ma sto già pensando a una degustazione comparata… Ho preso una Sottovoce: tonno salame piccante squacquerone fontina cipolla insalata (5€), presentata arrotolata. Buona – ma bisogna ben fare delle critiche: potevano disporre meglio il tonno, era un po’ concentrato al centro. Mi sono invece lasciato andare sul dolce, e – tralasciando ancora, con forza d’animo, la Nutella, mi sono fatto preparare una piadina che unisse le loro due proposte dolci: piadina squacquerone e marmellata di frutti e di bosco a destra, d’arancia amara con granella di pistacchi a sinistra. Frutti di bosco forse un po’ troppo dolce – arancia amara perfetta. 3,50 €.

Un tour delle piadinerie, con comparazioni delle piadine-base? Magari della sola piadina nuda? Adesso ci penso…

Doppio Zero. Via Piero della Francesca, 68. 20154 Milano. Tel. +39 3392238657

Sottovoce. Via Piero della Francesca 19. 20154 Milano. Tel. +39 3339458798

7 Commenti

  1. Ho una piadineria ( La poadineria), proprio sotto casa e penso,vista l’affluenza,che le cose gli vadano bene,tra l’altro dopo le ferie sisono anche ampliati…peccato a me non piaccia la piadina

    • Acc… che disdetta…
      L’ampliamento è probabilmente un effetto del successo mediatico del cibo di strada – potresti far loro concorrenza aprendo un locale per la degustazione di un cibo di strada concorrente… e io vengo ad assaggiarlo!

  2. Le ho provate ma non una sola volta perché la prima non mi hanno convinto.
    Non vedo dove sia il miracolo, due piadinerie nella media, con scarsissima scelta per chi è vegetariano o vegano, con scelta di materia prime per la farcitura senza ne arte ne parte.
    Un pelo superiore la Doppio Zero ma solo per la piadina, anche li sulla farcia c’è da rimanere delusi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui