Roma. Cosa mangerete al Majestic ora che è arrivato Massimo Riccioli

Tempo di lettura: 2 min

Quanto è televisivo Massimo Riccioli? Forse ve lo chiederete varcando la soglia dell’Hotel Majestic in via Veneto a Roma. La sala che è stata il ponte di comando per le incursioni gastro-vip di Filippo La Mantia, ha cambiato timoniere. Lo chef siciliano è approdato a The Chef dove è giudice insieme a Davide Oldani, mentre sul palcoscenico del 5 stelle lusso di Roma è arrivato, appunto, Massimo Riccioli. Punto di contatto tra i due chef è l’origine siciliana.

Dalla Rosetta (dove resta comunque patron) e dal Corinthia di Londra il passo di Massimo Riccioli è stato breve. La sua impronta di chef che ama il contatto con i clienti resta lo stesso anche in questo Ristorante Bistrot: “Non esiste grande cucina senza grandi ingredienti. Io e i miei collaboratori mettiamo tutta la nostra passione per trasformarli in pietanze capaci di coniugare equilibrio nutrizionale, gusto e piacere del palato”.

Massimo RiccioliCrudi del Tirreno

Tradotto significa piatti classici, ma interpretati in modo originale senza subire le mode culinarie come tiene a precisare. Cucina di pesce, soprattutto, in grado di sottolineare il lato mediterraneo della tavola. [related_posts]Il menu di Massimo Riccioli al Majestic
Baccalà al rosmarino con schiacciata di patate e zucca, Insalatina con Capesante, pere, uva e Pecorino al mosto, Insalata di Polpo grigliato con broccoli romaneschi al salmoriglio, Fettuccine di ceci con Calamaretti e porcini, Mezze maniche alla Norma di Cernia, Tagliolini con Arselle, Calamari e succo di prezzemolo, Filetto di Cernia all’acqua pazza con patate, Hamburger di Scottona con insalata, pomodoro e cipolla, Petto d’Anatra scottato al Marsala con broccoletti e melograno.

Gli ospiti li troveranno durante la giornata nelle formule diverse di un long time da ristorante a bistrot, da chiosco dei crudi (per cui lo chef è famoso insieme all’aglio e olio) a buffet del pranzo domenicale.

Nella presentazione alla stampa, Massimo Riccioli ha seguito il suo percorso ricco di materie prime di indubbia qualità con ostriche, porcini e ovoli in grande evidenza. Una cucina di sapori tenui e sempre ben bilanciati se si esclude il Bon bon di Scottona al sedano croccante e salsa al cacao fin troppo sapido. Un po’ asciutto il Petto d’anatra scottato al gelée di Marsala con pera caramellata all’arancia.

Insalata di capesante e ovoliRigatoncini con porcini e calamarettiFiletto di spigola e scampo croccanteStella Flora 2009 Maria Pia Castelli

Promossi l’Insalata di Capesante grigliate e Ovoli con uva al mosto, le Linguine alla lattuga di mare “Cacio e Pepe” (e una cacio e pepe nei menu romani sembra impossibile non inserirla), i Rigatoncini con Porcini e calamaretti Spillo, il Filetto di Spigola al limone con Scampo croccante e spinacini accompagnati dai vini naturali selezionati da Organicool e Cascina Baricchi (con lo Stella Flora 2009 di Maria Pia Castelli che ha riscosso unanime approvazione).

Ancora da mettere a punto, invece, il reparto dolci. Veloce e preparato il servizio in sala curato da Enrico Camelio.

Massimo Riccioli Ristorante Bistrot. Hotel Majestic. Via Veneto 50. Roma Tel. +39 06.421441

7 Commenti

  1. Bah…il mari&monti, la pasta kadaif..un bel salto negli anni ’80…manca il cocktail di gamberetti ed il risotto alla crema di scampi. Noiosetto.

  2. Caro massimo,ti auguro il successo che ormai ti accompagna da anni!!!!
    Un abbraccio Luca Roberta Flaminia e Filippo!!!

  3. Vacanza romana con marito e figlia, è stata una magnifica sorpresa approdare al ristorante La Rosetta. Siamo stati davvero bene, cibo ottimo, servizio impeccabile, grande cortesia, unico neo il prezzo davvero alto, ma ne è valsa la pena. Ci tornerei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui