Roma. Cosa mangerete al Majestic ora che è arrivato Massimo Riccioli

Ristoranti

Quanto è televisivo Massimo Riccioli? Forse ve lo chiederete varcando la soglia dell’Hotel Majestic in via Veneto a Roma. La sala che è stata il ponte di comando per le incursioni gastro-vip di Filippo La Mantia, ha cambiato timoniere. Lo chef siciliano è approdato a The Chef dove è giudice insieme a Davide Oldani, mentre sul palcoscenico del 5 stelle lusso di Roma è arrivato, appunto, Massimo Riccioli. Punto di contatto tra i due chef è l’origine siciliana.

Dalla Rosetta (dove resta comunque patron) e dal Corinthia di Londra il passo di Massimo Riccioli è stato breve. La sua impronta di chef che ama il contatto con i clienti resta lo stesso anche in questo Ristorante Bistrot: “Non esiste grande cucina senza grandi ingredienti. Io e i miei collaboratori mettiamo tutta la nostra passione per trasformarli in pietanze capaci di coniugare equilibrio nutrizionale, gusto e piacere del palato”.

Massimo RiccioliCrudi del Tirreno

Tradotto significa piatti classici, ma interpretati in modo originale senza subire le mode culinarie come tiene a precisare. Cucina di pesce, soprattutto, in grado di sottolineare il lato mediterraneo della tavola. [related_posts]Il menu di Massimo Riccioli al Majestic
Baccalà al rosmarino con schiacciata di patate e zucca, Insalatina con Capesante, pere, uva e Pecorino al mosto, Insalata di Polpo grigliato con broccoli romaneschi al salmoriglio, Fettuccine di ceci con Calamaretti e porcini, Mezze maniche alla Norma di Cernia, Tagliolini con Arselle, Calamari e succo di prezzemolo, Filetto di Cernia all’acqua pazza con patate, Hamburger di Scottona con insalata, pomodoro e cipolla, Petto d’Anatra scottato al Marsala con broccoletti e melograno.

Gli ospiti li troveranno durante la giornata nelle formule diverse di un long time da ristorante a bistrot, da chiosco dei crudi (per cui lo chef è famoso insieme all’aglio e olio) a buffet del pranzo domenicale.

Nella presentazione alla stampa, Massimo Riccioli ha seguito il suo percorso ricco di materie prime di indubbia qualità con ostriche, porcini e ovoli in grande evidenza. Una cucina di sapori tenui e sempre ben bilanciati se si esclude il Bon bon di Scottona al sedano croccante e salsa al cacao fin troppo sapido. Un po’ asciutto il Petto d’anatra scottato al gelée di Marsala con pera caramellata all’arancia.

Insalata di capesante e ovoliRigatoncini con porcini e calamarettiFiletto di spigola e scampo croccanteStella Flora 2009 Maria Pia Castelli

Promossi l’Insalata di Capesante grigliate e Ovoli con uva al mosto, le Linguine alla lattuga di mare “Cacio e Pepe” (e una cacio e pepe nei menu romani sembra impossibile non inserirla), i Rigatoncini con Porcini e calamaretti Spillo, il Filetto di Spigola al limone con Scampo croccante e spinacini accompagnati dai vini naturali selezionati da Organicool e Cascina Baricchi (con lo Stella Flora 2009 di Maria Pia Castelli che ha riscosso unanime approvazione).

Ancora da mettere a punto, invece, il reparto dolci. Veloce e preparato il servizio in sala curato da Enrico Camelio.

Massimo Riccioli Ristorante Bistrot. Hotel Majestic. Via Veneto 50. Roma Tel. +39 06.421441




Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.