Cristoforo Trapani lascia Il Palmento di Piano di Sorrento

Ristoranti

Cristoforo-Trapani-festa-a-vico-2013

Sembrava la bella fiaba del ragazzo giovane che aveva lasciato la sua terra per fare esperienza e poi fare ritorno e costruire la sua tavola. Invece, Cristoforo Trapani dopo l’esperienza al Combal.Zero di Davide Scabin, si era fatto attirare dalla sirena dei luoghi natali accettando la sfida di costruire la ristorazione del Palmento, piccolo relais realizzato dalla ristrutturazione di un antico caseggiato a Piano di Sorrento.

coniglio all'ischitana il palmento

Avvio promettente, dagli gnocchi alla sorrentina al coniglio all’ischitana, come segnalato su queste pagine e da critici che avevano apprezzato la tavola dello chef venticinquenne.

Invece, Cristoforo Trapani ha deciso di lasciare per continuare a proporre la sua idea di cucina ed ha affidato con professionalità le sue motivazioni ad un comunicato ufficiale. In bocca al lupo e speriamo di rivederlo operare ai fornelli al più presto.

Gentilissimo,

Ti  comunico che il 31 ottobre prossimo si conclude la mia collaborazione con la proprietà del Relais – Ristorante Il Palmento di Piano di Sorrento.

La decisione, a lungo meditata e dopo mesi di entusiasmo e dedizione, è scaturita dalla necessità di poter continuare con serenità il mio impegno per proporre l’idea di cucina che ho maturato nel corso delle mie esperienze passate. Da qui l’esigenza di avere ulteriori stimoli professionali, indispensabili per dare a me stesso la possibilità di progredire nel lavoro che ho scelto.

In questo momento cruciale per la mia carriera, la mia riconoscenza va al pubblico che, in una terra già ricca gastronomicamente come la Penisola Sorrentina,  ha dimostrato di apprezzare la mia cucina e a tutta la stampa specializzata che mi ha sostenuto e gratificato con la sua attenzione.

In attesa di avere il piacere di informarTi sulla mia nuova destinazione Ti saluto cordialmente.

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.