Il peperone crusco è da mangiare tipo patatine fritte, uno dopo l’altro. Vitantonio Lombardo, chef del ristorante stellato Locanda Severino di Caggiano, ne fa spesso uso. La posizione di confine del locale tra Campania e Basilicata, terra di elezione del peperone crusco con l’Igp di Senise, aiuta nella composizione dei piatti. Un ingrediente della tradizione che diventa rock in un piatto proposto in abbinamento con la birra di Roy Paci presentata al Dum Dum di Paestum a fine estate. Ecco la ricetta che mette insieme un altro classico, gli strascinati, il cacioricotta e il cioccolato fondente.

Strascinati peperoni cruschi Cacioricotta e Cioccolato

Strascinati con peperoni cruschi, cacioricotta e cioccolato fondente

Ingredienti (per 4 persone)

Per gli strascinati
300 g di farina
200 g di acqua

peperoni cruschi

Per il condimento
500 g di olio Extravergine di oliva
200 g di peperoni secchi

cioccolato

Per la finitura
100 g di cacioricotta
30 g di cioccolato fondente (70%)

Procedimento

Strascinati

Impastiamo farina e acqua, lasciamo riposare e realizziamo gli strascinati formando dei cilindretti di pasta di circa 5 cm che strascineremo con tre dita sul tagliere.

peperoni cruschi cotturapeperoni cruschi cotti

Cuociamo i peperoni in abbondante olio bollente (160°C) per circa trenta secondi, scoliamoli e lasciamoli raffreddare.

Strascinati cottiStrascinati fine cottura

Cuociamo la pasta in abbondante acqua bollente, saltiamo la pasta nell’olio di cottura dei peperoni.

Mantechiamo con il cacio ricotta ed ultimiamo con il cioccolato fondente grattugiato.

4 Commenti

  1. Incredibile : Mezzo litro di olio !?

    Mezza bottiglia d’olio per 4 persone ? Siamo pazzi ?

    C’e’ da affogare nell’unto se e’ così !

    O sbaglio ?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui