Mancino proloco dol

Vincenzo Mancino raddoppia a Centocelle. Dopo D.O.L., sempre in via Panaroli ma al civico 35, nasce ProLoco Dol. Che è un’estensione della gastronomia votata alle eccellenze laziali (D.O.L. è abbreviazione Di Origine Laziale) e con il prefisso Pro Loco chiarisce l’intento di essere anche sportello informativo e di consumo a chilometro se non zero alquanto moderato. Lo spazio è contenuto, ma le potenzialità sono sfruttate al meglio.

Beer Cheese Dolpizza Bonci proloco dol

La novità che balza subito agli occhi è la presenza della pizza. “Non è una pizza tonda, è la vera romana, la pizza in teglia”, parola di Gabriele Bonci, supervisor dei fragranti lieviti, che passa a dare la benedizione finale a questo piccolo angolo gourmet in un quartiere con tanta voglia di riscatto culinario.

Tutto rimane dentro i confini del Lazio come ci ha abituato il patron con D.O.L. e i suoi formaggi e le sue sperimentazioni come Beer Cheese presentato a Culinaria di quest’anno (10% birra nel latte crudo al 40% pecora e al 60% mucca). Salumi e prodotti caseari transitano dalle due celle frigorifere direttamente al lungo bancone all’ingresso.

Stefanoni susianella di Viterbo

Qualche nome al banco.

  1. Le aziende agricole zootecnica “Roana” per i formaggi di bufala
  2. Cristiana Menicocci per i vini vegan
  3. I fratelli Stefanoni per i salumi e la susianella di Viterbo (presidio Slow Food)
  4. Le birre di Birra del Borgo, Turan e Birradamare.

Vincenzo Mancino ha messo anche lo zampino anche da Rebbio, il nuovo “ristorante soul food” a Tor de’ Schiavi, a poca distanza dal campo base di Dol.

Proloco Dol. Via Domenico Panaroli, 35. Roma Tel. +39 06 24300765

2 Commenti

  1. Conosco il posto, molto interessante la proposta di tantissimi prodotti alimentari, anche rari, del Lazio: speriamo che non si montino la testa e comincino a sentirsi e comportarsi come una “boutique del gusto” ed aumentare a dismisura i prezzi (che non sono bassissimi…)

  2. […] Scatti di Gusto (2013) says the pizza here has the blessing of none other than Gabriele Bonci, and advises looking out the mozzarella di bufala from Roana farms, meats from the Stefanoni brothers, vegan wine (whah?) from Cristiana Menicocci, and craft beers from Birra del Borgo, Turan and Birradamare. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui