San Paolo, il Brasile più tipico in tre ristoranti

Tempo di lettura: 3 minuti

Caipirinha de jabuticaba

Se  i luoghi da ammirare e gustare di San Paolo vi sono piaciuti, è il momento di scoprire tre indirizzi dove gustare la cucina tipica brasiliana. Dalla Tapioca alla Dobradinha alla Feijoada, il tutto annaffiato dalla celebre caipirinha brasiliana. Preparatevi a sapori che coniugano ingredienti e tradizioni di continenti diversi. La cucina brasiliana, legata per ragioni storiche a quella portoghese, risente anche delle influenza indiana, italiana, cinese e francese. Nelle grandi città c’è sempre un locale aperto per mangiare a tutte le ore,  ma non è facile trovare il posto giusto dove assaggiare buoni piatti tradizionali.  Nella nostra lista vi proponiamo tre locali per nove piatti memorabili.

Bar da Dona Onca

Il Bar da Dona Onca è la prima tappa per il tour gastronomico della città. In questo posto, che prende il nome dal leopardo brasiliano, si possono assaporare piatti come il Tambaqui, la Polpetta di Dobradinha e la zuppa di Midollo. Senza invidiare nulla al nostro filetto di baccalà, il Tambaqui fritto (un pesce d’acqua dolce dell’Amazzonia) ci mette poco a salire tra le prime posizioni della classifica. La tenpura è leggera e insaporisce il pesce che resta morbido. La dobradinha è un piatto di origine portoghese a base di trippa entrato a far parte della tradizione gastronomica brasiliana. Il Bar da Dona Onca ne fa una polpetta gustosa e croccante. La zuppa di Midollo ha un sapore molto intenso, reso ancor più stuzzicante dall’irrinunciabile spolverata di farofa, a base di farina di manioca (tubero del Sudamerica). Il gusto di questa zuppa dà il meglio di sé accanto alla tartare di platano (banana), cremosa e avvolgente.

Bar da Dona Onca. Avenida Ipiranga, 200 – Edifício Copan, lojas 27 e 29 – Centro – São Paulo.

Mocotó

Se vi trovate in centro preparatevi ad affrontare un viaggio per mangiare al Mocotó. Questo splendido ristorante, infatti, si trova in periferia e con il traffico di San Paolo potreste impiegare anche un’ora a raggiungerlo. Però, vi assicuriamo, “vale il viaggio”; come del resto dimostrano le pareti tappezzate di riconoscimenti e premi  senza che i proprietari siano in preda all’horror vacui. Qui potrete assaggiare Dadinhos de tapioca: le sferette di tapioca fritte, che esplodono in bocca al primo morso della croccante panatura, rendono il piatto divertente. Il tutto è completato da una salsa agrodolce a base di peperoncino non piccante. La Linguica, insaccato di origine portoghese, al Mocoto viene cucinata flabè con la cachaca (distillato tipico brasiliano) e servita con cipolle rosse, olive e peperoncino biquinho. La carne do sol, invece,  viene essiccata al sole e insaporita con coriandolo, pepe e formaggio.  Consigliamo di mangiarla, come propongono al Mocoto, insieme al burro fuso per ammorbidirne il sapore intenso. Le chips di manioca sono il perfetto accompagnamento per questa carne.

Mocotó – Restaurante e Cachaçaria. Av Nossa Senhora do Loreto, 1100 – Vila Medeiros – São Paulo. Tel. +55 11 2951-3056

Aconchego Carioca

All’Aconchego Carioca ci si deve andare per il famoso bolinho (una piccola crocchetta). Ma non uno solo: sono tre le versioni da assaggiare assolutamente. Quello con la feijoada è intenso ma gustoso. La Feijoada è il piatto più rappresentativo del Brasile, una portata a base di fagioli e varie parti del maiale tra cui le orecchie, i piedi, la coda (perché del maiale, anche in Brasile, non si butta via niente). Il bolinho virado a paulista ha uno scrigno di cavolo che un uovo sodo. Il tutto è accompagnato da un trito di linguica e fagioli carioca. L’ultimo boulinho da provare – non perché meno buono – ha un involucro di patata baroa con all’interno gamberi. Un gusto delicato e sorprendente. In questo locale, oltre agli immancabili cocktail brasiliani, c’è un’ampissima selezione di birre per accompagnare i vari fritti.

Aconghego Carioca. Al. Jaú, 1372 (R. Padre João Manuel), São Paulo, SP 01420-001. Tel. +55 11 3062-8262

[Daniele Amato in collaborazione con l’Ufficio del Turismo del Brasile]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui