Milano. Ok, il prezzo è giusto da Carlo e Camilla in Segheria?

Tempo di lettura: 2 minuti

Carlo e Camilla in Segheria

Un’idea di quello che avreste mangiato nel nuovo ristorante dello chef Cracco, Carlo e Camilla in Segheria, ve l’avevamo già data. Ma adesso, il menu è svelato. Dopo aver scaldato i motori lo scorso fine settimana con l’apertura a sorpresa della zona bar, questo week-end è arrivato il momento del debutto del ristorante.

Ma andiamo per gradi: cosa si mangia – e a che prezzi – nella nuova creatura dietro ai Navigli? A ottobre, era stato lo stesso Cracco a presentarcelo così: “Poche proposte e prezzi inevitabilmente più contenuti: massimo 40 euro, diciamo. Una cucina meno cerebrale, con molti spunti, una mentalità giovane e fresca”.

E i fatti sembrano confermare le premesse. Il menu è diviso in tre parti: le portate principali (tra i 14 e i 22 euro ciascuna), la carne al josper – una sorta di barbecue chiuso – (tra i 22 e i 24 euro) e i dolci, tutti a 9 euro.

Spaghetti alici_Carlo e Camilla in Segheriaravioli Carlo e Camilla in Segheria

Tra i piatti unici, i più economici sono la crema di carote, arance e rosmarino (14 €) e la lingua di vitello in insalata, acciughe e prezzemolo (14 €). A 15 € arrivano, invece, lo ‘scrigno reale’ di verdure, l’omelette con baccalà, piselli e grué di cacao, l’uovo ‘benedectine’, sedano rapa, crusca e shiso e tre primi: il riso al salto, pomodoro, stracciatella e basilico, i ravioli di carciofo e formaggio di fossa e gli spaghetti, alici, cipollotto, lime e caffè.

The Cube_Carlo e Camilla in Segheria

Sale a 22 € il costo per gustare il The cube! di carne di ‘Vicciola’ con salsa barbecue e il cubo (la versione italianizzata?) di salmone, zucchine e yogurt al rafano. Anche per la carne al josper bisogna essere disposti a metter mano al portafogli: stesso costo per il reale di manzo, la pancetta di maiale, lo stinco di vitello, mentre sale a 24 euro il corrispettivo per degustare tutte e tre le carni.

Petits Pots_Carlo e Camilla in Segheria

Nella lista dei dolci, corta ma sincera, compaiono – tutti democraticamente allo stesso prezzo di 9 € – il semifreddo al mascapone e sesamo nero, petits pots di cioccolato al latte e fave di tonka e le torte del giorno.

Cocktail_Carlo e Camilla in Segheria

Per chiudere in bellezza e a questo punto però sforare ampiamente dai 40 euro ci sono anche i cocktail. La tentazione è così forte, chiaramente, che a quel punto non si tiene più in considerazione la premessa-promessa cracchiana di rimanere sotto i 50. Le mani di Filippo Sisti preparano drink belli da vedere e buoni da sorseggiare: su tutti, il Louisiana Soul, la variazione del moscow mule Not Ordinary Mule e lo Smoke Lavander direttamente dai tempi del proibizionismo.

Per fatti concludenti, che il menu sia meno cerebrale non ci sono dubbi. Quanto al costo, voi scegliereste Cracco guardando prezzi e piatti della Segheria? Per le donne, non è mai stato così facile rispondere a questa domanda: con l’8 marzo alle porte, quale occasione migliore per giudicare, per una volta, Cracco senza lasciarsi influenzare dal suo sguardo?

[Immagini: Instagram/jimmyrys, Instagram/elisagram, Instagram/niccolovecchia]

22 Commenti

  1. Low cost a 50 €. mettiamoci d’accordo sul significato di low cost. Per andare da Cracco è low cost visto che via higo è hi quanto cost

  2. Davvero! meno male che è low cost! una omelette 15 euro, la lingua 14 euro, anche i piatti non mi sembrano accattivanti; mah…. credo proprio che non ci andrò.
    ciao ciao

  3. Low mi pare siano solo le luci. Ci si andrà per assaggiare Cracco che ovviamente non sarà in cucina. Fortunatamente a me basta un buon barman per farmi godere la serata. E’ possibile un’indicazione di prezzo sui drinks e, soprattutto, si potrà solo bere qualcosa al banco?

    • Non so in questo ristorante ma ti assicuro che al Cracco Peck Cracco sta in cucina e ci tiene a salutare tutti gli ospiti . te lo dico per esperienza .
      Pamela

  4. In ogni caso, se le bevande sono escluse, è un attimo sforare. Sarei curioso di conoscere le proposte (e i prezzi) dei vini, anche al calice.

  5. ritengo che sia estremamente scorretto utilizzare foto altrui senza minimamente chiedere il permesso
    e sono foto belle e interessanti!!!!!

  6. josper – una sorta di barbecue chiuso??? Il barbecue e’ chiuso!
    Forse ti confondi con la griglia.
    E comunque il josper e’ un forno con la griglia, se proprio vuoi definirlo.

  7. Avete arrubbato delle foto (?) e ci avete fatto un pessimo affare.
    Se fossi Cracco, comunque, i miei piatti li farei fotografare solo a professionisti. Se accosto una foto ben fatta della zuppa di semolino e parmigiano grattuggiato che mi sono mangiato oggi, a casa mia faccio pienone di prenotazioni. E poi a cracco gli tocca di mangiarsi da solo tutte le lingue.

  8. sono stato l’altra sera, con ottime aspettative. terribile!!
    cibo pessimo, riso al salto con riso freddo dentro e carne che non si tagliava da quanto era dura (forse x quello segheria?). servizio vergognoso, mettevano i piatti in mezzo alla tavola.
    cracco con questo posto perdera’ la faccia se non da’ una sterzata decisa. io mai piu’!!!

  9. sottoscrivo in pieno il commento di Mario, posto bellissimo ma servizio assolutamente inadeguato e di conseguenza piatti che arrivano freddi in tavola e il reale di manzo dello josper un po’ tenace, per usare un eufemismo.

  10. Una vergogna. Abbiamo cenato lo scorso giovedì con alcuni amici. Il signor Gracco invece di occupare il Suo tempo tra un programma e l’altro dovrebbe cercare di rendere almeno sufficiente quello che propone in questo Suo ristorante. Servizio pessimo per palese incapacità del personale, piatti vergognosi: il riso saltato non solo viene proposto in una portata ridicola ma lo servono già freddo: forse è stato troppo poco tempo nel microonde! Altro che giudicare gli altri in televisione. Un solo consiglio: non andate a cenare in questo ristorante: una presa in giro colossale!

  11. Dissento da chi è andato dicendo si mangi male. Sono stata venerdì, ho trovato il tutto buono, e assolutamente non paragonabile al ristorante di Cracco in via Hugo. Ovviamente. Il concetto è diverso. Qui le foto son terribili, ma le carni erano molto buone, gli spaghetti più che discreti, e il petit pot di cioccolato al latte super. I cocktail costano 9 euro, e sono ottimi. Il posto non ha bisogno di commenti, molto originale, persino il bagno.

  12. Già stato due volte, posto splendido e se si evita la carne fredda.. Tutto il resto è molto buono, anche i coktail. Se 45 è tanto andate pure a mangiare nei cinesi stile all can you eat, oppure nelle trattorie dove il prezzo della tintoria non è compreso, spenderete meno!! Buon appetito

  13. io sono stato una sera e disgraziatamente avevo lasciato in auto documenti, carte credito e contanti.E’ stato molto imbarazzante perche’ l’ho scoperto al momento di pagare.Ho chiesto di poter uscire per andare a prendere il portafoglio ma Cracco in persona, visto che avevo posteggiato l’auto distante, mi ha detto che non c’era problema e che potevo anche ripassare nei giorni seguenti.La mia compagna voleva pagare, ma lui non lo ha permesso dicendo che se era stata invitata non doveva tirare fuori un soldo.Un vero gentleman.Grazie per la fiducia.Comunque ho cenato ottimamente spendendo meno di 120 euro vini compresi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui