Eataly a Siena. Oscar Farinetti aprirà in tempo per il Palio?

Tempo di lettura: 2 minuti

Siena Santa Maria Squarcialupi Eataly

Siena ha perso la sua banca, il Monte dei Paschi di Siena. Dopo più di 500 anni, la partecipazione della città attraverso la Fondazione è scesa dal 50% al 2,5%.

Fine di un’era. Per alzare una nuova bandiera sulla città del Palio, scalda i muscoli il campione del cibo all’italiana Oscar Farinetti.

A Siena molti scommettono sull’arrivo di Eataly che se non sarà dedicata al Rinascimento poco ci mancherà.

La location è esclusiva: niente Crete Senesi o Eataly di campagna in stile Chiantishire. Oscar Farinetti punta direttamente al cuore pulsante della città e vuole aprire a Palazzo Squarcialupi. In Piazza Duomo.

C’è la benedizione del sindaco Bruno Valentini che, riporta Repubblica, sottolinea come Siena abbia rischiato di morire di banche mentre di mostre non si campa.

Il sindaco è entusiasta per lo sbarco di Farinetti: “Ben venga Eataly che sarebbe un link naturale al contesto espositivo”.

La notizia non è nuova. Ma Alberto Statera fonda la visione del dopo-MPS proprio sulla rivisitazione di alcune “senesità” e quella di una nuova, parziale, destinazione del complesso museale di Santa Maria della Scala al food e alla visione farinettiana rende l’ipotesi di uno sbarco senese quanto mai concreta (non è un pesce d’aprile, assicura dalel colonne del quotidiano).

panforte

Senza contare che Palazzo Squarcialupi sarebbe l’anello perfetto per coniugare cibo a cultura, uno dei cavalli di battaglia dei mega store dell’eccellenza gastronomica celebrato anche all’ex Teatro Smeraldo di Milano.

Non resta che stabilire la data. Conoscendo Oscar Farinetti che ha a cuore la simbologia, si potrebbe scommettere sulla fine di giugno. In tempo il 2 luglio e per bagnarsi nella “senesità” del Palio e dei suoi rituali con le cene di preparazione.

Se non sbaglio, Eataly Siena potrebbe portare Oscar Farinetti nella contrada dell’Aquila. Chissà cosa direbbero i contradaioli di una sua partecipazione a uno dei simboli ancora integri della città.

[Link: Repubblica. Immagine: flonthego]

2 Commenti

  1. Ho compreso poco, l’articolo e’ possibilista, si scommette sull’arrivo dell’imprenditore, poi devia verso la “probabile” inaugurazione ai primi di luglio. Inaugura ai primi di Luglio se e’ da almeno un anno che ha iniziato i lavori.In caso contrario e’ un chiosco o qualcosa di simile. Essendo un Farinetti Free sono in ambasce, pure qui?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui