La migliore pizza napoletana in Campania. Dopo la tappa dell’innovazione in provincia di Napoli, siamo nell’area di Caserta.

Alla Pizzeria Elite di Alvignano della famiglia Rossi. Al forno c’è un nuovo talento che ha iniziato a farsi conoscere anche fuori dai confini del suo territorio.

Pasqualino Rossi che è uno dei campioni della pizza “di paese”. Un attributo che qualche tempo fa veniva utilizzato dai pizzaioli napoletani con tono non proprio aulico. Ma che ora diventa simbolo di una nuova tradizione ritrovata di cui la pizzeria Elite è espressione.

La pizza di paese

Il forno è stato realizzato dallo stesso Pasqualino Rossi (e lo ha rivisitato qualche anno fa Stefano Ferrara). Un costruttore di pizze, insomma, proprio come il pluricampione di Formula Uno Jack Brabham.

La pizzeria Elite è un’azienda di famiglia. La mamma Rita è in cucina e partecipa all’attività.

pizza fritta calzone fritto ripieno pizza fritta

È lei a friggere una strepitosa pizzella o montanara dorata, asciutta. Una spuma morbida. Non è da meno lo strepitoso ripieno (6 €) disponibile nella doppia versione al forno a fritto. Solo il bordo di chiusura è leggermente approssimativo rispetto alle migliori esecuzioni, ma si viaggia in top class.

pizza nel ruoto pizza nel ruoto pizzeria elite fetta pizza nel ruoto

Se parliamo di recupero delle tradizioni, Pasqualino Rossi può alzare la mano. Con lo stesso impasto (a proposito, utilizza sempre una Blu del nostro sponsor Molino Caputo) ha tirato fuori la vecchia pizza nel ruoto. Alta, morbida, umida il giusto con un pomodoro spettacolare e quel sentore di bruciaticcio che fa tanto focolare di una volta. Solo per una fetta varrebbe la pena mettersi in macchina e triturare i chilometri necessari per arrivare fin qui.

treccia provolone

E anche se parliamo di km 0, Pasqualino Rossi può alzare la mano. Utilizza infatti la mozzarella di bufala del Casolare, tra le migliori 20 mozzarelle fresche che potrete desiderare tra Caserta e Salerno. Inarrivabile da mettere sulla pizza la misto bufala che unisce i pregi della bufala (il sapore persistente) a quelli del fiordilatte di vacca (minore perdita di liquidi). Purtroppo la produzione non ha numeri tali da accontentare le ennemila pizzerie in giro per l’Italia, ma chi è riuscito a procurarsela ha una freccia in più all’arco.

pizza margherita da Pasqualino Rossi fetta pizza margherita cottura pizza

Vista la fornitura, la pizza Margherita è disponibile in un’unica versione che vi leverà dall’imbarazzo di apparire gastrofighetti e bocciare il fiordilatte.

Ed ecco in sintesi cosa vuol dire andare alla pizzeria di Pasqualino e Gianluca Rossi.

  • Aspetto visivo. Pizza tradizionale con cornicione lavorato e pronunciato per la margherita. Flashback vintage per il ruoto. Ripieno e montanara dorata al punto giusto.
  • Profumo. La cottura leggermente più lunga esalta le note affumicate. Avvolgente quello della pizza nel ruoto.
  • Cottura. Precisa la frittura, estrema quella del ruoto, corretta la margherita.
  • Sapore. Nella margherita l’impasto è un po’ nascosto. Superlativa la farcia del ripieno. Per apprezzare l’impasto, la montanara fritta potrebbe essere la migliore scelta.
  • Leggerezza. Pizze di consistenza come sottolineano la parte centrale della margherita e la quasi assenza di cornicione della pizza nel ruoto.
  • Prezzi. Margherita, 3,5 €. Ripieno, 6 €. Montanara, 4 €. Pizza nel ruoto, 6 €.
  • Voto finale. 89/100

pizza ok

Pasqualino Rossi fa rete nel territorio utilizzando tanti altri prodotti dal maialino nero casertano alle verdure dell’orto. E nella sua rete ammaliatrice cadono in tanti pronti a girare il pollice verso l’alto.

E tra le sue affezionati clienti c’è anche la scrittrice vegan Marcella Boccia aka Perla Polidoro cui è dedicata la pizza omonima con basilico, melanzane, peperoni, pomodorini del piennolo e zucchine. Una cliente difficile da accontentare e se Pasqualino riesce con lei riuscirà anche con voi. Scommettete?

Pizzeria Elite. Corso Umberto I°, 168. 81012 Alvignano (Caserta). Tel. +39 0823 869092

PS. Continuate a inviare le vostre segnalazioni di pizzerie a info[at]scattidigusto.it o inseritele nei commenti.

Campionato della pizza

1. Gianfranco Iervolino e Pietro Parisi, o l’innovazione

2. A Napoli, il nuovo Presidente che sa di antico

5 Commenti

  1. Come si vede Pasqualino Rossi ha, finora, ricevuto il massimo punteggio.
    E se lo merita.E’ stato un piacere, per me, scoprire questa pizzeria che non conoscevo.Finalmente non i soliti nomi.Le pizze son belle e vorrei assaggiare prima, di tutto, la pizza nel ruoto.
    Le utili foto fanno intravedere un impasto con una sua impronta personale.
    La gestione familiare con la presenza della moglie, i prezzi contenuti, uniti ad una qualità indiscutibile, mi fanno provare una forte simpatia.
    Dopo la sbornia dei pizzaioli-star, la pizza napoletana ritrova la sua antica anima di cibo popolare, fatto con il cuore e competenza da gente semplice.Complimenti

    • ah! finalmente! qualcuno che lo dice! Bravo Gillo:) basta co sti pizzaioli star non se ne puo’ più, e dov’è finita l’umiltà, la dterminazione, il fare fatti e non chiacchiere? Cibo popolare a costi accessibli, finalmente! cuore e semplicità, condivido in pieno e pure 90 gli dò:)

  2. Dopo aver letto il libro “Guida alle trattorie di Napoli” di Giulia Cannada Bartoli, ho chiesto a LEI, in un post, qui, su Scatti di Gusto, due mesi fa, di scriverne un’altro sulle pizzerie e le ho detto di allargare lo sguardo alle trattorie delle province, cioè oltre alla grande Napoli e, poi, anche a quelle realtà ottime non troppo conosciute,
    Mi sembra che Pasqualino Rossi incarni quel mio auspicio.
    Giulia Cannada Bartoli ha un “suo” metodo di lavoro particolare, che richiede molto tempo: s’immerge per più giorni nella realtà che deve raccontare, vive insieme ai protagonisti.Il risultato è eccellente.Basta leggere il suo libro e poi andare, come io ho fatto, in una o più trattorie e verificare le cose da lei raccontate.
    Spero che, piano piano, compia lo stesso lavoro sulle pizze… facendoci conoscere altri Pasqualino Rossi.
    Con tanta stima.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui