Amo Adoro: è questo il significato del nome di questo nuovo locale milanese, aperto da settembre in via San Michele del Carso. Amei Adorei è brasiliano, come brasiliana è Iris Paula da Silva, stilista di accessori moda, che  che lo ha scelto insieme al socio Paolo Stefano Bezza.

Cucina brasiliana, quindi? No, in realtà. Sono stato invitato a provare il menù, curato dal cuoco Christian Leveraro, che propone una cucina legata al territorio e alla tradizione, e prevede pochi piatti, puntando soprattutto sulle carni, ben scelte (Piemonte, Irlanda, Argentina) e ben cucinate.

Amei Adorei ristorante Milano tortino porcini

Gli antipasti (dai 12 ai 18 €) vanno dal tagliere di salumi e latticini con gnocco fritto (buoni) alla tartare di fassona al tortino di porcini su fondutina tartufata (discreto).

I primi di questo periodo autunnale prevedono lasagnetta gratinata, risotto ai porcini tartufati, paccheri del golfo e tagliolini al tartufo (14-18€); ma abbiamo assaggiato solo le carni.

Ci sono due diverse sezioni della carta, una dedicata al menù gourmet dello chef che va dall’hamburger con cipolla di Tropea caramellata (19 €) e dal trancio di tonno al sesamo su salsa agrodolce (20 €), alla cotoletta alla milanese (25 €), alla tagliata di manzo ai porcini tartufati (30 €) alla bourguignonne di controfiletto (32 €, per due), alla griglia, che appunto presenta “le carni bovine dal mondo” con prezzi che vanno dai 24 ai 35 €: filetto francese, o irlandese, o di Angus argentino, diaframma (molto buono e ben preparato) e T-Bone (15,80€/hg) e costata (14,40€/hg) del Nebraska, controfiletti uruguaiano, irlandese e argentino. Succulenti all’aspetto e ben fatti.

Abbiamo anche assaggiato un gradevole vino toscano (Cipressino) di loro produzione; la cantina attualmente conta una settantina di etichette italiane, e qualche classico e champagne francesi.

Qualche incertezza nel servizio, peraltro cordiale: qualche impaccio nel sistemare spostare piatti di portata e bicchieri, qualche attesa un po’ prolungata. Ambiente piacevole, diviso in due ambienti, bistrot e ristorante. L’ingresso simula un cortile di sessant’anni fa, con balconcini, mattoni a vista, volte, trompe l’oeil; sulla sinistra, una vetrata permette di osservare cosa avviene in cucina, e sulla griglia.

Passaggio riuscito dalla moda alla carne secondo voi che lo avete assaggiato?

Amei Adorei. Viale San Michele del Carso, 7.  Milano. Tel. +39 02 4851 9944

6 Commenti

  1. A parte il nome, non vi è nulla di originale nel menù e nei prezzi (i soliti noti) di questo ristorante. Per la Milano da digerire.

  2. Una cena con i fiocchi. Servizio attento, personale disponibile. Una buona scelta, ho assaggiato una carne buonissima. Esagerati i contorni, non siamo riusciti a finirli! Prezzi un attimo più alti della media ma li merita tutti! Ottimi dolci, tornerò!

  3. Niente di nuovo…. brasiliano non brasiliano ma che vuole sembrare di tendenza.
    Carino il locale anche se già visto in precedenza con altra gestione.
    Decisamente elevato il conto in rapporto alla qualità, per certe cifre anche il servizio deve essere adeguato…. non ci siamo, credo che non tornerò. Con altri prezzi forse si. Carne comunque buona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui